Search

A Palazzo Baldeschi le opere di Maddoli e Ranocchia in mostra

Uniti nell’affrontare tematiche comuni, come quella del sacro, lo scultore Antonio Ranocchia (1915-1989) e il pittore Giorgio Maddoli (1916-1978) sono i protagonisti delle esposizioni “L’arte non può avere vie obbligate” e “L’intima discrezione della pittura” allestite al piano nobile di Palazzo Baldeschi, in Corso Vannucci, a Perugia.

A cura del professor Francesco Federico Mancini ed organizzati dalla Fondazione Cariperugia Arte, i percorsi espositivi hanno come zoccolo duro i lasciti delle opere degli artisti fatti alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Artista figurativo con una visione essenzialmente legata allo studio e riproposizione della figura in senso stretto, Ranocchia si caratterizza per una vena espressiva che carica di sentimento e di drammaticità le sue composizioni, incentrate sui temi della quotidianità.

Maddoli ha lavorato di più intorno al paesaggio, affrontando la rappresentazione en plein air con una grande capacità di analizzare i contesti, che fossero assolati o nebbiosi oppure all’alba o al tramonto.

Le esposizioni, ad ingresso gratuito, resteranno aperte dal 21 novembre 2015 fino al 20 marzo 2016.

Palazzo Baldeschi in corso Vannucci 66 di Perugia.

Orari: dal martedì al giovedì dalle 15 alle 19 e dal venerdì alla domenica dalle 11 alle 19; lunedì chiuso.

Per informazioni:

Fondazione CariPerugia Arte corso Vannucci, 47 – 06121 Perugia

Tel:  075/5724563 info@fondazionecariperugiaarte.it

www.fondazionecariperugiaarte.it

Palazzo Baldeschi al Corso

Corso Vannucci 66, 06121 Perugia

075/5734760 (mar-gio 15-19, ven-dom 11-19)

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi