Search

A Parma la mostra “Giacomo Balla, astrattista futurista”

giacomo balla

Dal 12 settembre all’8 dicembre la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo, a Parma, presenta la mostra ‘Giacomo Balla, astrattista futurista’, dedicata al maestro del Futurismo, a cura di Elena Gigli e Stefano Roffi.

Il progetto racconta tutto il percorso artistico di Balla (Torino 1871- Roma 1958) attraverso l’analisi del manifesto Ricostruzione Futurista dell’Universo, uno dei testi teorici più rivoluzionari dell’arte del Novecento, nel centenario della sua pubblicazione, sottoscritto ‘Astrattista Futurista’ dallo stesso Balla e da Fortunato Depero.

La mostra è articolata per temi, ripercorrendo i capisaldi del Manifesto del 1915: l’Astratto, la luce nei pastelli di inizio 900 realizzati a Villa Borghese, in particolare Fontana (che piange) della Banca d’Italia, mai esposto in precedenza, per concludersi con l’affascinante Finestra di Düsseldorf, l’ultimo documento pittorico del tormentato trapasso tra pittura oggettiva e astrattismo, ritrovato dalle figlie Luce ed Elica Balla nel 1968; Dinamico, il dinamismo nel volo delle rondini, nell’automobile che corre, nella velocità astratta.

Credits: foto www.artemagazine.it

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi