Search

Ecco i vincitori del Premio Giornalistico Internazionale Le Terre de l’Infinito

premio giornalistico internazionale

Si è concluso sabato scorso ad Amelia, con la cerimonia di premiazione, il primo Premio Giornalistico Internazionale “Le Terre de l’Infinito”, organizzato da Italyheart, nell’ottica di una promozione sempre più qualificata del territorio amerino e delle sue eccellenze agroalimentari.

La giuria di esperti composta dal presidente Alfredo Tesio, Federico Fioravanti in qualità di segretario, Piero Badaloni, Rossend Domenech, Maarten Van Alderen, il Sindaco di Amelia Laura Pernazza ed il Presidente della società Italyheart Giovanni Crocelli, ha assegnato sei premi ex aequo, a sottolineare l’elevata qualità e risonanza degli articoli pubblicati.

La cerimonia, che si è svolta nella suggestiva Sala dello Zodiaco di Palazzo Petrignani alla presenza del Presidente della Provincia di Terni Giampiero Lattanzi, ha visto sei giornalisti da tre continenti aggiudicarsi il riconoscimento:

Primo posto ex aequo:

Ulrike Sauer – Suddeutsche Zeitung (Germania)

Gina de Azevedo Marques – Globo News (Brasile)

Secondo Posto ex aequo:

Tetsuro Akanegakubo – Shakai Shimpo (Giappone)

Milica Ostojic – Vecernje Novosti (Serbia)

Terzo Posto ex aequo:

Margaret Stenhouse – Italy Update (Gran Bretagna)

Victor Sokolowiz – El Clarin (Argentina)

Ai vincitori è stato offerto un weekend per due persone nei territori della Bassa Umbria ed una fornitura del raro olio L’infinito Riserva.

La premiazione è stata anche un’istruttiva occasione per capire come l’Italia, ed il nostro territorio, vengano percepiti e vissuti da persone provenienti da altri Paesi, anche se, in questo caso, da lungo tempo residenti in Italia centrale. La nota che accomuna tutti è il senso di meraviglia continuo al cospetto dell’immensa quantità di tesori che la nostra terra custodisce, tanto da riuscire a stupire anche chi crede ormai di conoscerla bene, senso di stupore che noi italiani abbiamo il dovere di riacquistare per amare profondamente le nostre radici e di conseguenza il nostro futuro.

Italyheart, frantoio d’eccellenza la cui punta di diamante della produzione è il pregiatissimo olio da ulivi di qualità Raio, tipici dell’Amerino, ha voluto, in questa sede, ringraziare in modo speciale anche i giornalisti italiani che, benché fuori concorso, si sono spesi per la promozione territorio in tutte le sue sfaccettature. A tal proposito è stato assegnato un premio d’onore ai giornalisti:

Rita Bertazzoni (Dove), Silvia Frau (Bell’Italia), Pier Luigi Sbaraglia (Corriere dell’Umbria), Benedetta Tintillini (umbriaecultura.it), Donatella Binaglia (umbriaecultura.it).

Il Presidente Crocelli, nel suo intervento, ha sottolineato come la genuinità del territorio sia il valore aggiunto sul quale puntare, come la genuinità dei prodotti che il territorio offre, valore che deve alla base dei rapporti umani e dell’operare quotidiano. Ha inoltre annunciato che, dal prossimo anno, il Premio dedicherà una sezione speciale ai giornalisti italiani che vorranno raccontare le meraviglie dell’amerino.

Giulio Pocecco

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi