Associazione Umbra Rievocazioni Storiche: ad Amelia la Cerimonia Costitutiva

associazione umbra rievocazioni storiche

In un’ottica di sempre maggiore collaborazione fra le tante realtà presenti nella nostra regione, che rievocano brani di storia più o meno antica dei quali l’Umbria è stata da sempre palcoscenico, il prossimo 13 Aprile alle ore 10:30, presso il complesso di S. Agostino ad Amelia, avrà luogo la cerimonia per la firma dell’atto costitutivo dell’Associazione Umbra Rievocazioni Storiche dove saranno presenti i Presidenti delle realtà aderenti abbigliati con il costume storico ed accompagnati dai loro gonfaloni, oltre ai Sindaci delle rispettive città in fascia tricolore.

La nuova realtà associativa, alla quale hanno già aderito più di 30 città umbre, è nata dal bisogno di scambio e confronto di esperienze al fine di migliorare l’organizzazione e la progettualità degli eventi.

L’Umbria con la sua storia millenaria e la sua offerta culturale senza eguali si è da sempre identificata con il suo passato, e da molti anni ormai realtà più o meno consolidate della regione attirano turisti, visitatori e cittadini con la loro serietà nel proporre, il più fedelmente possibile, spaccati di vita che vanno dal periodo dell’antica Roma al Medioevo, fino al Rinascimento.

L’Associazione Umbria rievocazioni Storiche nasce con diversi obbiettivi, tra i quali quelli di migliorare il fronte sicurezza, alzare il livello qualitativo nell’aiuto logistico e formativo ai gruppi di musici e teatranti, creare animazioni e scenografie sempre più spettacolari ed immersive, realizzare costumi ed accessori sempre più coerenti con il periodo storico trattato ed organizzare giostre e contese sempre più sbalorditive.

Ogni membro facente parte all’Associazione Umbra Rievocazioni storiche ha sviluppato, nel corso del tempo, competenze in vari ambiti della rievocazione storica, dall’arte alla musica, dall’artigianato all’organizzazione, capacità che sono il frutto di un ingente patrimonio documentale che la regione Umbria possiede e che, in questo modo, vengono condivise all’interno dell’Associazione per far sì che tutti ne beneficino.

“Il patrimonio secolare umbro è l’essenza da cui traiamo la forza e le idee per raccontare chi siamo e come siamo giunti fino ai giorni nostri – afferma il Presidente dell’Associazione Carlo Paolocci -, insieme possiamo offrire importanti stimoli per un futuro sostenibile ed uno stile di vita attivo e solidale”.

Non va dimenticata la promozione, aspetto cruciale nel lavoro dell’associazione, che si impegna di mettere in rete le diverse realtà locali, come per esempio imprese e strutture ricettive, con lo scopo di offrire una maggiore visibilità al di fuori della regione, pur mantenendo un forte legame con il territorio.

“Il 13 aprile sarà il punto di partenza di un lungo viaggio, che intraprenderemo tutti insieme – prosegue il Presidente Paolocci -. Suddividendo ed ottimizzando le energie, le competenze, le attitudini e le professionalità di cui necessitiamo per navigare a lungo, raggiungere molti porti in cui scambiare esperienze, soluzioni, risorse umane, economiche e progettuali. Le nostre città saranno i porti cui approderemo ciclicamente insieme, dedicando a ciascuna associazione il necessario supporto, arricchendoci delle singole esperienze che faremo, attraendo nuove risorse ed energie umane e non solo, fondamentali per svolgere le nostre missioni associative locali”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi