Search

Umbria Jazz 2018. Al via le clinics del Berklee College of Music di Boston

umbria jazz 2018

Oggi 10 luglio prendono  il via  le Clinics del Berklee College of music di Boston, e Perugia già comincia a respirare l’inconfondibile aria di Umbria Jazz (che inizierà venerdì con la prima del progetto “I Caraviaggianti” nel pomeriggio al Teatro Morlacchi  e la grande serata dedicata a Quincy Jones all’Arena Santa Giuliana).

Quest’anno il progetto delle Clinics è stato reso possibile grazie al contributo diretto della Fondazione di Partecipazione Umbria Jazz e del Comune di Perugia che mette a disposizione un contributo economico e le aule delle scuole Fabretti. La Fondazione Umbria Jazz da quest’anno si fa garante della continuità del progetto Clinics e della collaborazione prestigiosa con il Berklee College di Boston.

Sono 211 gli iscritti ai seminari di quest’anno, con un consistente aumento di 38 unità rispetto al 2017. Arrivano praticamente da tutti i continenti (13 provenienti dalle Isole Mauritius, 10  dagli USA, e poi  Russia, Germania, Australia, Malesia, Portogallo, Brasile e 140 provenienti da tutta Italia) per approfondire il linguaggio del jazz  nella più famosa scuola di musica popolare del mondo.

Sono ben tre le classi di canto, tenute da altrettanti docenti, con specializzazione per jazz, blues e soul. Altre classi molto richieste sono quelle di batteria e chitarra.

Alla fine dei seminari vi saranno le esibizioni degli allievi, per alcuni dei quali, i più bravi, sarà aperto anche, il pomeriggio di venerdì 20 e sabato 21, il palco dei Giardini Carducci. La scuola  assegnerà anche borse di studio per un totale di 150 mila dollari per seguire i corsi nella sede di Boston.

Questo è il trentatreesimo anno che il Berklee sposta per due settimane le sue aule a Perugia per offrire agli iscritti l’opportunità di studiare con un metodo didattico che ha sempre dato ottimi risultati. Dall’anno della fondazione, il 1945, per il Berklee College sono passati, tra i tanti, Diana Krall, John Scofield, Bill Frisell, Branford Marsalis, Esperanza  Spalding, Steve Vai, Gary Burton, Chaka Khan, Tony Bennett, Joe Zawinul, Joe Lovano,  Pat Metheny. Complessivamente i diplomati del Berklee hanno vinto nelle loro carriere oltre 250 Grammy Awards.

Le Clinics sono ormai parte integrante di Umbria Jazz, della sua identità e della sua offerta qualitativa e sono una ricchezza culturale ed economica per Perugia, grazie al consistente indotto che creano. Rappresentano un patrimonio che va difeso per la sua unicità e perché potrà essere un asset importante per il futuro del Festival e della città.

Post correlati

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi