Search

Dialoghi a Spoleto: uno spazio dedicato alle donne

giosetta fiorini

Dopo il grande successo dello scorso anno, torna con la sua seconda edizione Dialoghi a Spoleto tra gli appuntamenti in programma del 61° Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Condotti da Paola Severini Melograni, i ‘Dialoghi’ sono uno spazio di incontro e di confronto interamente dedicato alle donne, ai loro racconti e alle loro esperienze legate al cambiamento, alla conquista, alla difesa e alla salvezza del mondo.

Sabato 30 giugno, domenica 1, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio, si terranno uno o più incontri durante la stessa giornata – della durata di un’ora e su tematiche diverse – per dialogare tra donne, di fronte a una platea aperta a tutti, e scoprire quanto hanno in comune pur rappresentando scenari diversi della società, per i ruoli che ricoprono, le responsabilità che investono o le professioni che svolgono.

Questa seconda edizione varca i confini nazionali ed è dedicata alle donne dello scenario internazionale. Sono donne che, non solo in Europa, rappresentano Governi o dicasteri come il Ministero della Difesa, cariche che fino a ieri erano affidate agli uomini; donne che, per meriti scientifici – culturali – umanitari, si sono aggiudicate importanti riconoscimenti, e donne ‘vincenti’ in ogni caso.

Arriveranno a Spoleto alcune delle personalità femminili più potenti del continente europeo come le signore Ministro della Difesa attualmente in carica Olta Xhaçka dell’Albania e Marina Pendes della Bosnia-Ergzegovina, a dialogo con Nessrin Abdalla comandante curdo dell’Unità di Protezione Popolare delle Donne, in un incontro a cui parteciperà il neo Ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Dalla Tunisia ci sarà Ouided Bouchamaoui Premio Nobel per la Pace 2015 a dialogo con Nicoletta Mantovani Pavarotti produttrice musicale e teatrale; Anna Grassellino ricercatrice alla guida del Fermilab di Chicago sarà al tavolo insieme a Patrizia Sandretto Re Rebaudengo Presidente IEO-CCM (Istituto Europeo di Oncologia-Centro Cardiologico Monzino), Elena Tremoli Direttore Scientifico del Centro Cardiologico Monzino ed è stata invitata il nuovo Ministro della Salute Giulia Grillo. Incontreremo Roya Sadat, prima regista donna dell’Afganistan, insieme alla critica cinematografica Irene Bignardi; Stephanie Okereke Linus attrice nigeriana impegnata nella lotta alla tratta, vincitrice di numerosi riconoscimenti, a confronto con Suor Gabriella Bottani coordinatrice mondiale della lotta alla tratta e responsabile dell’Associazione Talitha Kum.

E ancora, Olga Urbani imprenditrice del settore alimentare a dialogo con Shoshan Haran fondatrice e general manager di Fair Planet ed è stato invitato al dibattito anche il neo Ministro all’Agricoltura Gian Marco Centinaio.

Ospite attesa anche Valentina Battistini allenatore di calcio e fondatrice della serie “Quarta categoria”.

Interverranno Marcelle Padovani esperta di malavita organizzata e corrispondente di Nouvel Obs, Luigi Manconi coordinatore UNAR – Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali.

Verrà inoltre lanciata una campagna per la protezione del cuore delle donne italiane, un progetto a cura del Centro Cardiologico Monzino dedicato alle donne.

I ‘Dialoghi’ sono curati e ideati da Paola Severini Melograni (che condurrà i dibatti) Linda Laura Sabbadini per gli approfondimenti statistici, Filomena Greco, Nicoletta Di Benedetto per l’elaborazione del  progetto, Clelia Piperno e Diva Ricevuto che si occuperanno dei rapporti con la Comunità Europea. La segreteria di redazione è di Andrea Battilana.

Calendario incontri

Sabato 30 giugno Inaugurazione Dialoghi

– Ore 17,00  “La donne salveranno il Mondo”

Introduzione con un saluto istituzionale di Luigi Manconi coordinatore UNAR – Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dialogano Suor Gabriella Bottani coordinatrice mondiale della lotta alla tratta di persone, e Stephanie Okereke Linus attrice nigeriana impegnata nella lotta contro la tratta. Modera Paola Severini Melograni. “I numeri” di Linda Laura Sabbadini.

Conclude Marcelle Padovani “La tratta o la malavita organizzata”.

Domenica 1 luglio

– Ore 17,00  “Le donne difenderanno il Mondo”

Dialogano Marina Pendes Ministro della Difesa della Bosnia ed Erzegovina e Nessrin Abdalla Comandante Curdo dell’Unità di Protezione Popolare delle Donne. Modera Paola Severini Melograni.

“I numeri” di Linda Laura Sabbadini.

Conclude Elisabetta Trenta, Ministro della Difesa della Repubblica Italiana.

Venerdì 6 luglio

– Ore 17,00  “Le donne cambieranno il Mondo”

Dialogano Roya Sadat prima donna regista in Afghanistan a dirigere film o documentari che raccontano le ingiustizie e le restrizioni imposte alle donne del suo paese, Cristina Narbona Ruiz Presidente del partito PSOE e Irene Bignardi critica cinematografica. Modera Paola Severini Melograni. “I numeri” di Linda Laura Sabbadini.

Saranno disponibili i volumi di Irene Bignardi.

– Ore 18,00 evento speciale: proiezione del film “A Letter to the President” di Roya Sadat.

Sabato 7 luglio

– Ore 11,30 “Le donne salveranno il Mondo”

Dialogano Ouided Bouchamaoui Tunisia, Premio Nobel per la Pace 2015, e Nicoletta Mantovani Pavarotti produttrice musicale e teatrale. Modera Paola Severini Melograni.

“I numeri” di Linda Laura Sabbadini.

– Ore 17,00 “Le donne salveranno il Mondo”

Dialogano Anna Grassellino scienziata del Fermilab di Chicago, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo  Presidente della Fondazione dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino e Elena Tremoli Direttore Scientifico del Centro Cardiologico Monzino. Modera Paola Severini Melograni. “I numeri” di Linda Laura Sabbadini.

– Ore 18,00 evento speciale: Lancio della campagna per la protezione del cuore delle donne italiane.

Domenica 8 luglio

– Ore 11,30 evento speciale: Le Protagoniste della politica in Italia.

– Ore 17,00 “Le donne conquisteranno il mondo”

Dialogano Olga Urbani Amministratore delegato della Urbani Tartufi, e Shoshan Haran fondatrice di Faire planet, affronta la mancanza di semi di qualità per i piccoli agricoltori dei paesi in via di sviluppo.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi