A Castiglione del Lago convegno su “Tecnologie per i bisogni educativi speciali”

dislessia

Docenti universitari, ricercatori, associazioni e professionisti esperti; tutti riuniti a Castiglione del Lago (Pg) per parlare di Bes (Bisogni educativi speciali)

Sabato 22 ottobre appuntamento con il convegno dal titolo “Tecnologie digitali e Bes, non solo strumenti compensativi”. Una giornata di studio che si svilupperà con incontri forntali e sessioni laboratoriali dedicati a insegnanti, dirigenti scolastici, operatori e professionisti dell’educazione.

Un’iniziativa promossa dall’Istituto omnicomprensivo Rosselli-Rasetti di Castiglione del Lago in collaborazione con il Centro Fare, centro specialistico sui disturbi dell’apprendimento, struttura accredditata dal Servizio Sanitario Nazionale e dalla Regione Umbria. Per iscriversi è possibile contattare la scuola di Castiglione del Lago o direttamente i numeri 335 7711118 – 075 44317.

Si tratta di un’iniziativa altamente formativa, che fa il punto della situazione dei vari percorsi intrapresi oggi a livello nazionale e attraverso un approccio multidiciplinare e il coinvolgimento di tutte le parti attive (associazioni di genitori, esperti, docenti e Università) fornisce una serie di strumenti opertivi per la didattica inclusiva applicata. Molti gli interventi in progrmma prima dei laboratori tematici. Dopo i saluti di Eleonora Tesei, Dirigente dell’Istituto Omnicomprensivo Rosselli-Rasetti; di Marina E. Locatelli, direttrice del Centro Fare,;di Andrea Laurenzi, presidente Associazione Autismo Arezzo e di Monica Fanicchi, presidente Associazione Italiana Dislessia sezione di Perugia, si parte con le tecnologie digitali nella scuola che cambia a cura di Floriana Falcinelli dell’Università degli Studi di Perugia. Enrico Angelo Emili, PhD e assegnista di ricerca Università di Perugia, interverrà su tecnologia del testo e i criteri di leggibilità come mediatori didattici. Focus anche sui software per l’apprendimento e tecnologia, metacognizione e inclusione a cura di Giuliano Serena, insegnante e autore di software didattici gratuiti e di Cristina Gaggioli, pedagogista del Centro Fare. Giovanna Lami, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, interviene sui temi delle tecnologie compensative nel quadro delle disposizioni normative in materia di Bes.

La giornata si concluderà con una sessione dal titolo racconto e mi racconto condotta da Martina Sabatini, insegnante specializzata e con un intervento sulla mappa mentale come mnemotecnica a cura di Alessio Latini e Sara Tagliamonte, educatori del Centro Fare. Intanto, si conclude oggi anche in Umbria la Settimana della dislessia con diversi appuntamenti gratuiti in tutta la regione. Dagli sportelli per genitori e insegnanti agli incontri divulgativi, fino a laboratori e sessioni conoscitive. Per info: www.centrofare.it o www.secondarieclago.it

 

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi