Search

Expo 2015: è di Todi l’unico formaggio umbro

E’ prodotto a Todi l’unico formaggio che rappresenterà l’Umbria ad Expo 2015 all’interno del selezionatissimo “tagliere” firmato dallo Slow Food, frutto di una attenta scelta tra gli  oltre 2.000 formaggi tradizionali esistenti al mondo.

Nella rosa degli 84 scelti quali ambasciatori della biodiversità animale e vegetale, che saranno proposti a rotazione nei sei mesi della manifestazione, figura inserito il “Bodoglino” del Caseificio Montecristo.

Il formaggio tuderte sarà protagonista all’esposizione universale a Milano nella settimana dal 15 al 21 maggio, raccontando del latte, dei pascoli e della caseificazione ma anche il territorio tutto, grazie ai profumi e ai sapori di questa caciotta dolce, prodotta con latte crudo di mucca, a pasta morbida e dal gusto molto delicato.

Il “Bodoglino” prende il nome dalla località dove ha sede il caseificio artigianale, ovvero a Bodoglie di Todi, all’interno dell’azienda agraria dell’Istituto Ciuffelli, al quale si richiama anche il nome del caseificio, ovvero all’antico ex monastero di Montecristo che ospita la scuola di agricoltura più antica d’Italia. Una fortunata “simbiosi” questa  che è un caso unico in Italia e che come tale merita di essere raccontata.
Il caseificio è gestito da oltre vent’anni da Riccardo Marconi, un ex allievo dell’Istituto che, appena diplomato, si propose di rilanciare l’attività che in quel momento era solo didattica.

Animato da uno spiccato spirito d’iniziativa e da tanta intraprendenza, Riccardo si è rivelato un casaro eccezionale, che con passione e curiosità ha creato, anno dopo anno, dei formaggi straordinari.

Al momento sono oltre sessanta i formaggi tipici, sia freschi che stagionati, con l’etichetta Montecristo, destinati ad un mercato ed una clientela sempre più ampia, la maggior parte della quale acquista direttamente nel punto vendita aperto a poche centinaia di metri dal luogo di produzione, soluzione che esalta la freschezza e vantaggi della filiera corta.

Il caseificio, dove oggi lavorano una decina di persone, è sempre proteso a nuove sperimentazioni, un’attività di ricerca continua di cui usufruiscono anche gli studenti del Ciuffelli, in virtù della convenzione che consente alla scuola la fruibilità della struttura, ed anche i bambini delle materne ed elementari che possono fare esperienze “dal latte al formaggio” nell’ambito dei laboratori di educazione alimentare proposti dalla fattoria didattica.

La presenza ad Expo 2015 è senza dubbio un grande riconoscimento per gli speciali formaggi, semplici e ricercati al tempo stesso, prodotti da Riccardo Marconi. Ma l’affezionata clientela di Montecristo il suo Oscar glielo aveva già assegnato da tempo.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi