Search

Volley. Emozioni garantite per la Final Four targata Sirci, e nel Time Out tutti al museo!

sirci sir safety conad

di Donatella Binaglia

 

Gino Sirci in una intervista alla Rai regionale spiega “Mi piace l’ambiente della pallavolo ci sono molti giovani e tanto entusiasmo. Domani sarà una grande sfida una grande partita”. E’ lui, Gino Sirci, l’artefice di tutto. Spesso criticato come un egemone Presidente, ma pur sempre un vero protagonista, al quale la pallavolo umbra deve molto.

Anche questa Final Four, organizzata dalla società, è comunque un successo oggi e lo sarà domani, comunque vada. Domani sarà il grande giorno. In semifinale c’è la Lube, la squadra da battere, quella che quest’anno sembra la bestia nera. Il regista Luciano De Cecco, uno che non si arrende mai, afferma: “Abbiamo passato alcuni giorni di delusione per un traguardo importante come lo scudetto, che ci è sfuggito molto per demerito nostro. Dobbiamo trasformare questa rabbia in energia per sabato per fare la gara dell’anno. Giochiamo contro una signora squadra, questo è chiaro, ma non vuol dire che non li possiamo battere. Il segreto è pensare a noi stessi, a quello che dobbiamo fare in campo, poi il risultato ci dirà cosa abbiamo fatto bene e cosa male. È molto importante l’aspetto mentale. Dobbiamo svuotare la testa dai pensieri negativi ed andarci a giocare quello che è un sogno ed un grande traguardo”. Atanasijevic, bomber indiscusso della squadra perugina, in due parole racchiude il senso della partita di domani: “Sarà molto difficile perché ci sono le migliori squadre d’Europa, ma se diamo il massimo tutto è possibile”.

La cultura va di pari passo con la pallavolo, arriva una interessantissima promozione ideata dagli organizzatori della Champions League Final Four in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, guidato da Dario Franceschini, e la Federazione Italiana Pallavolo: Time Out al Museo. Nel week end di gare, ogni biglietto acquistato consentirà l’ingresso gratuito per due persone a 15 musei romani.

I 15 musei statali che aderiscono all’iniziativa sono: la Galleria Spada, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia, il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, la Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini, la Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini, le 4 sedi del Museo Nazionale Romano (Palazzo Massimo, Terme di Diocleziano, Palazzo Altemps e Crypta Balbi) e le 4 sedi del Museo delle Civiltà (Museo dell’Alto Medioevo, Museo Nazionale dell’Arte Orientale, Museo Preistorico ed Etnografico “Luigi Pigorini” e il Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari).

Tutti i dettagli dell’iniziativa sono disponibili sul sito www.beniculturali.it/clf4rome.

 

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi