Search

Terni, “Il disprezzo” di Godard restaurato e senza censure

il disprezzo

Il disprezzo, caposaldo della Nouvelle Vague che Jean-Luc Godard realizza nel 1963 dal romanzo di Alberto Moravia, torna nelle sale italiane da lunedì 6 febbraio, nell’ambito del progetto della Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati. Un’occasione unica per vedere in sala il director’s cut del film, la versione originale mai uscita in Italia. Il film venne infatti sconvolto dal produttore Carlo Ponti, che dopo essere riuscito a mettere insieme il genio scontroso di Godard e la diva sexy del momento Bardot, decise di tagliare e rimontare brutalmente la pellicola, con la conseguenza che Godard disconobbe l’edizione italiana.

Lunedì 6 febbraio al Cityplex di Terni introduzione al film a cura di Sentieri del Cinema alle ore 20:20 e a seguire la proiezione.  

Il film è una riflessione sul cinema da parte di un uomo follemente innamorato della settima arte. La purezza dell’intenzione artistica incarnata da Fritz Lang nei panni di se stesso, uno dei più grandi registi di tutti i tempi, capace di resistere, indomito, tanto alla dittatura nazista quanto alla macchina trita sassi dell’industria hollywoodiana, di contro alle squallide ragioni del mercato, impersonate nel film dal produttore Prokosch, un predatore che agisce nel presente come un imperatore romano, firmando assegni sulla schiena di addetti ai lavori ridotti a servi compiacenti, disponibili a qualsiasi compromesso. 

Una spietata e cinica analisi delle dinamiche di coppia, segnate dall’incomunicabilità. Una riflessione lucida sull’amore, sui modi con cui un sentimento di distacco e in ultimo di disprezzo verso il compagno di una vita può insinuarsi nel cuore di una donna. La crisi di una coppia, stagliata su orizzonti da cartolina – l’azzurro cristallino del mare di Capri, le mitiche scogliere – o imprigionata in una gabbia di interni con il suo gioco al reciproco massacro.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi