Search

Il modello ligneo della Consolazione di Todi ad Urbania

tempio della consilazione todi modellino

L’opera è stata prestata dal Museo Pinacoteca comunale di Todi.

Venerdì 11 aprile inaugura l’esposizione dedicata al grande architetto rinascimentale

C’è anche il modello ligneo della chiesa della Consolazione di Todi, attribuito al disegno del grande architetto rinascimentale Donato Bramante, tra le opere esposte nella mostra “Disegni di Donato Bramante” che sarà inaugurata venerdì 11 aprile 2014 presso i Musei Civici del Palazzo Ducale di Urbania, l’antica Castel Durante, dove sarà visitabile fino al 6 luglio 2014.
L’opera è stata prestata dal Museo Pinacoteca Comunale di Todi, dove si trova abitualmente esposta, per l’allestimento dell’esposizione realizzata ad Urbania in occasione del quinto centenario della morte dell’architetto che, secondo le notizie tramandate da Giorgio Vasari, vi era nato nel 1444, ricevendo poi la sua prima formazione nell’ambiente ricco di stimoli del Ducato di Urbino, nei cantieri del Duca Federico da Montefeltro.
Insieme ad alcuni suoi rari e preziosi disegni provenienti dal Gabinetto dei Disegni e Stampe degli Uffizi e ad alcuni trattati di architettura conservati presso la ricca collezione della Biblioteca di Urbania, sarà esposto anche il modello ligneo della chiesa della Consolazione di Todi.
Tra i molti modelli lignei di edifici rinascimentali citati nelle fonti storiche, quello di Todi è uno dei pochi ad essersi conservato fino ai nostri giorni. Viene ricordato per la prima volta nel Liber Visitationis Apostolicae del 1574 conservato presso l’Archivio vescovile di Todi, e nello stesso documento viene identificato proprio in Bramante l’autore del progetto originario dell’edificio.
Questa è la sesta volta che, nell’arco di venti anni, il modello ligneo lascia la città per essere esposto in altrettante prestigiose mostre sia in Italia che all’estero, tra cui si rammentano
“Rinascimento da Brunelleschi a Michelangelo. La rappresentazione dell’architettura”, realizzata presso Palazzo Grassi di Venezia nel 1994 e poi trasferita al Museée des Monuments Français di Parigi tra l’aprile ed il luglio del 1995 e poi presso la Kunstbibliothek dell’Altes Museum di Berlino tra l’ottobre del ’95 ed il gennaio del ’96. Dal 15 maggio al 20 agosto 2006, il modello ligneo è stato ospitato presso il Palazzo dell’Arte della Galleria di Architettura nell’esposizione “Good N.E.W.S. Temi e percorsi dell’architettura”, organizzata dalla Fondazione “La Triennale di Milano”.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi