Search

Illustrazioni fantasy per i 500 anni de “L’Orlando Furioso”

Una grande mostra composta da sei diverse aree tematiche, con esposizione di opere originali, scenari di guerra ricostruiti, paesaggi mitici e lunari: tutto questo nella spettacolare Fortezza di Mont’Alfonso (Castelnuovo Garfagnana) per riportare in vita il poema epico ‘L’Orlando Furioso’ di Ludovico Ariosto. Ha preso il via ‘L’Orlando Curioso’, la mostra che Lucca Comics and Games insieme al Comune di Castelnuovo Garfagnana, con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca e il patrocinio della Regione Toscana, ha realizzato per dare il via alle celebrazioni per i 500 anni del poema di Ariosto.

E’ un vero tributo allo scrittore e poeta che tra il 1522 e il 1525 fu governatore proprio di Castelnuovo Garfagnana, quando questo territorio era in mano al Duca d’Este, realizzata con il contributo di diversi disegnatori, specializzati in fantasy.

L’allestimento della mostra, totalmente inedita e appositamente realizzata, si inspira proprio all’episodio del Castello di Atlante, nel quale tutti i cavalieri del poema si trovano prigionieri a caccia di una vana illusione, perché a ognuno pare che nel maniero sia nascosta quella cosa ”che più ciascun per sé brama e desia”.

Una sezione dell’esposizione è dedicata ai lavori realizzati appositamente dai maggiori illustratori italiani della produzione dei libri fantasy: Paolo Barbieri, Dany Orizio, Lucio Parrillo e Luca Zontini.

Il quartetto di talenti, formatosi proprio a Lucca Comics and Games e consolidato sotto la sigla di One4All, ha realizzato le preziose illustrazioni appositamente dedicate al grande capolavoro dell’avventura e della letteratura che è appunto l’Orlando.

I lavori saranno pubblicati in un volume di accompagnamento, che sarà realizzato evidenziando graficamente il percorso creativo attraverso il quale è avvenuta la reinterpretazione dei personaggi ariosteschi. Il volume sarà pubblicato come numero speciale di ImagineFX, la rivista pubblicata in Italia da Wyrd Media Publishing.

Altri suggestivi elementi scenografici saranno i video in animazione di Francesco Filippi e i diorami fantastici realizzati con sculture di Riccardo Sivelli su design di Mauro Dal Bo, ispirate a scene particolari del capolavoro ariostesco. Di particolare suggestione una rappresentazione storica realizzata con centinaia di soldatini in metallo, raffigurante i veri cavalieri carolingi e i veri Mori di el-Andalus del periodo 730-830.

 

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi