Search

Infioratori per un giorno… partecipa da protagonista alla Notte dei fiori!

infiorate di spello
Infiorate di Spello, 21-22 giugno 2014

L’evento clou è nel weekend del Corpus Domini, 21 e 22 giugno 2014, ma la città di Spello

già dal 14 giugno ha cominciato ad animarsi con tante iniziative collaterali.

Per partecipare attivamente si può chiedere di farsi adottare da un gruppo di infioratori.

Perugia, 17 giugno 2014 – Infiorate di Spello sempre più ricche di eventi collaterali e di emozioni. Quest’anno, inoltre, vogliono proporre un ruolo attivo anche ai visitatori e ai turisti, che fino al 22 giugno potranno collaborare con i gruppi infioratori partecipando attivamente alle fasi più caratteristiche dell’evento: la raccolta dei fiori sulle pendici del Monte Subasio, la “capatura” dei fiori nelle piazze e nei vicoli del borgo e la composizione dei tappeti e dei quadri floreali durante la lunga ed emozionante notte dei fiori.

“In veste di infioratore e, per la prima volta, di primo cittadino di Spello – commenta Moreno Landrini a pochi giorni dal suo insediamento a sindaco – saluto con grande entusiasmo questa edizione delle infiorate, che si presenta ancora più ricca. Le iniziative collaterali alle infiorate vanno a caratterizzare la città nella settimana del Corpus Domini per soddisfare anche le esigenze dei numerosi turisti che scelgono di venire a Spello in occasione di un evento che in pochi anni ci ha fatto conoscere oltre i confini nazionali”.

L’evento clou è nel weekend del 21 e 22 giugno ma già nel corso della settimana la città si è anima con tanti eventi, quasi tutti gratuiti e ad ingresso libero: mostra dei bozzetti e di ricamo floreale al Museo delle Infiorate, mostre di pittura e di fotografia,  abbellimenti floreali di “Finestre, balconi e vicoli fioriti”, musica dal vivo, e nel weekend del 21 giugno visite guidate notturne ai siti d’arte e ai tappeti floreali (una il sabato sera dalle ore 21 e una la domenica mattina all’alba), trenino turistico dai parcheggi e aree sosta camper ai principali punti di ingresso della città, workshop fotografico, mostra mercato di florovivaismo nei giardini pubblici e ristoranti ed esercizi commerciali aperti tutta la notte fino all’alba…

Inoltre quest’anno, dopo la prima positiva esperienza del 2013,  la taverna degli infioratori entra a regime e, in collaborazione con lo chef Roberto Sebastianelli, propone dal 16 al 19 giugno corsi di cucina a base di fiori (euro 50,00 con degustazione finale dei piatti preparati) e dal 14 al 22 giugno menu floreali giornalieri (da euro 20 a 25 i: rosa, calendula, fiordaliso…) o alla carta.

“Devozione religiosa ed esuberanza stilistica – precisa Guglielmo Sorci, presidente da due anni dell’Associazione Le Infiorate di Spello – sono le parole chiave delle infiorate di Spello, che restano una delle più suggestive espressioni di arte nel mondo, per la qualità delle opere, per le dimensioni e per la loro caratteristica effimera che ne esalta il valore. Teniamo particolarmente a mantenere intatti questi aspetti, ma ci interessa anche trasmettere ai giovani la passione per questa tradizione così come ci gratifica rendere l’evento più fruibile e coinvolgente per tutti… Ed è per questo che crediamo importante aprirci alle novità, alla comunicazione social, alle tendenze che aggregano le persone come il cake design o la sperimentazione culinaria con i fiori. Ovviamente, seguendo sempre il filo conduttore che è l’elemento floreale come simbolo di vita, di bellezza, di omaggio“.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi