Search

Presentato il libro “Labirinti di viaggio” di Simone Signorini

labirinti di viaggio

La scorsa domenica 20 maggio 2018 presso la Biblioteca San Matteo degli Armeni di Perugia, è stato presentato il libro “Labirinti di viaggio” di Simone Signorini. Insieme all’autore sono intervenuti Daniela Adanti (psichiatra e psicoterapeuta), Marina Biasi (psicologa esperta in metodologie autobiografiche), Claudio Francescaglia (Fondazione Aldo Capitini), Carla Gariazzo (regista e formatrice teatrale), Daniela Koehler (counselor), Pierpaolo Peroni (scrittore), Mariannunziata Porcu (associazione culturale La Goccia), Maria Laura Rosati (scrittrice), Lorenzo Velardi (poeta), Federica Ziarelli (poeta). Letture a cura dell’attore Francesco Bolo Rossini.

“Labirinti di viaggio” è un “polittico espressivo”, un libro che incredibilmente armonizza prosa, poesia, teatro, narrativa e filosofia lasciando che le loro energie modellino la scrittura in labirinti la cui unica costante è incarnata dall’uomo. Un’opera d’arte frutto di una visione della realtà in cui tempo e spazio non sono distinti e che abolisce qualsiasi distinzione tra forma e contenuto, dirigendo il linguaggio in un flusso ipnotico e pluridimensionale che giunge a materializzare un viaggio straordinario. E’ il viaggio di Odisseo, illimitato e transitorio, inaccessibile e ingannevole. Un universo, insomma, visto come una grande struttura in perenne movimento, dove i grandi temi della solitudine condivisa, della consunzione e della distruzione dell’individuo si scontrano ancora una volta in una salutare e continua ricerca verso l’ignoto.

Simone Signorini è nato a Perugia nel 1966. Laureato in lettere, ha costantemente coltivato l’amore per i libri e la scrittura. Poeta e drammaturgo, appassionato di cinema e di teatro, ha collaborato attivamente alla formazione dell’associazione culturale “Kamina” di Orvieto, di cui è Vicepresidente. Si definisce scrittore e libraio per vocazione. Ha già pubblicato il romanzo La materia del libraio (2016) con lusinghiero successo di critica e di pubblico. Ha aderito recentemente al movimento neosituazionista di Firenze.

Lorenzo de’ Medici Press è una sigla editoriale autonoma, indipendente e rivolta verso il futuro. Nasce dall’esperienza pluridecennale dell’Istituto Italiano Internazionale Lorenzo de’ Medici di Firenze e dalla necessità di produrre materiali editoriali per trasmettere al pubblico i frutti delle proprie iniziative, conoscenze e ricerche. In questo contesto si inserisce l’esperienza professionale e personale di Fabrizio Guarducci, fondatore e docente di Comunicazione presso il Dipartimento di Antropologia Culturale dell’Istituto, convinto da sempre che il linguaggio sia lo strumento più attivo ed efficace per migliorare l’individuo e la società.

Post correlati

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi