Search

Venduta all’asta una lettera tra Carlo V e Andrea Doria

Una lettera di re Carlo V di Spagna, inviata da Valladolid 20 marzo 1537, indirizzata ad Andrea Doria è stata battuta all’asta da Minerva Auctions a Roma per 6.250 euro. L’acquirente è un collezionista privato.

Si tratta di una grande testimonianza di fiducia, in un atto che concede ad Andrea Doria pieni poteri operativi e decisionali. L’atto va letto come conferma del ruolo cruciale che Carlo V aveva da sempre affidato ad Andrea Doria, in un momento in cui l’avanzata turca metteva seriamente a rischio la stabilità politica del Mediterraneo. Un rapporto intenso, profondo e unico, legò l’imperatore sulle cui terre non tramontava mai il sole e il comandante della flotta spagnola nel Mediterraneo.

Il legame stretto iniziato nel 1528 fra un giovane imperatore e un ammiraglio già sessuagenario doveva durare fino alla morte. Doria entrava così nella “grande storia” del suo secolo: come interprete sul mare della politica imperiale e come signore di Genova. L’uomo grave e appassionato che fu Carlo V non manifestò mai dubbi di sorta nei confronti del suo ammiraglio, come conferma la lettera battuta all’asta.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi