Search

Bimillenario Germanico. Valerio Massimo Manfredi ospite ad Amelia

manfredi bimillenario germanico

di Monica Palermi

 

La città di Amelia, in occasione del Bimillenario dalla morte del condottiero Germanico Cesare, vuole rendere onore alla sua figura con una serie di eventi, il primo dei quali vedrà protagonista Valerio Massimo Manfredi. Venerdì 22 Marzo alle 17:00, infatti, l’archeologo e scrittore, autore di numerosi best seller, sarà al Teatro Sociale di Amelia, per raccontare l’evocativo personaggio che fu il grande comandante romano, durante l’evento: “Valerio Massimo Manfredi racconta: Germanico Cesare”.

Morto ad Antiochia all’età di 34 anni, nel 19 d.C., Germanico è ricordato dalla tradizione come esempio del grande condottiero dalle spiccate capacità militari e dalla naturale inclinazione per l’attività diplomatica. Designato dal padre adottivo Tiberio come suo successore, egli era a un passo dal divenire imperatore, quando fu colto prematuramente dalla morte, in Siria. È famoso l’episodio del rientro delle sue spoglie a Roma, accompagnate dalla madre Agrippina e dai tre figli, tra cui Caligola, futuro sovrano.

Una figura che non smette di esercitare il suo fascino, anche grazie alle rappresentazioni che sono giunte fino a noi, come l’importantissima statua bronzea, i cui frammenti sono affiorati dal sottosuolo di Amelia nel 1963 che, dopo essere stata ricomposta e restaurata, è stata esposta presso il Museo Civico della cittadina, dove è tuttora visibile. La statua, dall’inestimabile valore archeologico, rappresenta il condottiero in abiti militari, impegnato a tenere l’audlocutio, il discorso vigoroso in grado di motivare le truppe prima di una battaglia. Un’immagine evocativa, con riferimenti ai miti greci, che lo avvicina nel pensiero di molti alla figura di Alessandro Magno.

Custode di un simile ritrovamento, la città di Amelia non può esimersi dall’omaggiare Germanico Cesare in occasione dei 2000 anni dalla sua morte. L’evento di lancio delle celebrazioni, organizzato dal Comune di Amelia e realizzato grazie al contributo dell’Associazione Carit, vedrà, oltre al racconto di V. M. Manfredi, il saluto istituzionale del Sindaco Laura Pernazza e l’introduzione del Prof. Marcello Barbanera, Presidente del Comitato Scientifico del Bimillenario. La partecipazione è gratuita, ma su prenotazione.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi