Search

Mercato delle Gaite a Bevagna: la macchina del tempo scalda i motori

mercato delle gaite

E’ stato recentemente presentato, a Perugia a  Palazzo Cesaroni, il programma della 29° edizione del Mercato delle Gaite. Hanno partecipato alla conferenza stampa la Presidente dell’Assemblea legislativa, Donatella Porzi, il Sindaco di Bevagna Annarita Falsacappa, il Presidente dell’Associazione Mercato delle Gaite Claudio Cecconi.

Per le Gaite il 2018 si è aperto con una straordinaria Primavera Medievale, espressione di una felice combinazione di studio, arte e spettacolo, culminata con l’evocativo concerto di Angelo Branduardi in una piazza Silvestri in splendida forma, con oltre mille presenze.

Il Mercato che sta per aprirsi si concentra sulla qualità della rievocazione. Non mancheranno la giocoleria, la musica, i menenestrelli, ma al centro di tutto la storia di quel secolo, 1250-1350, che con passione e dedizione intatte, il popolo delle Gaite tornerà a impersonare. La medievale Mevania, scelta come set cinematografico di due importanti produzioni cinematografiche: “Il nome della rosa” (appena terminato di girare) e “Blessed virgin” (le cui riprese sono previste nei prossimi mesi di luglio e agosto) sarà l’ambientazione naturale della vita quotidiana, con i suoi personaggi, le botteghe, i vestiti, le arti, i profumi di spezie e di fuoco, i giochi dei bambini e la fatica degli adulti, che sono l’espressione più vera del Mercato delle Gaite.

Ancora una volta gli arcieri di tutta Italia torneranno a sfidarsi nei vicoli e nelle piazze del borgo, mentre le note sublimi del canto gregoriano risuoneranno nella splendida chiesa di San Michele Arcangelo.

Le taverne offriranno le loro prelibate ricette e i fuochi delle torce illumineranno il passaggio verso le botteghe, dove i visitatori troveranno abili artigiani alle prese con il vetro e con la carta, con la canapa e le monete, con i colori delle stoffe e le pergamene, con il legname e la seta.

L’apertura della “Pace di fiera“ con la cerimonia  del giuramento del Podestà e le Arti delle Gaite in processione, prevista il 14 giugno, sarà preceduta dal tradizionale Banchetto Medievale.

Il Mercato delle Gaite è l’espressione dell’amore dei cittadini di Bevagna per il proprio paese, è la passione per la propria storia, è il legame con le radici. È il momento culminante dell’anno, è gioco che si fa racconto, ma è anche una sfida agguerrita tra le quattro Gaite: San Giorgio, San Giovanni, Santa Maria e San Pietro, che daranno il meglio per conquistare l’ambito Palio.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi