Search

Mondiali di pallavolo. I Sirmaniaci col cuore a metà per Italia – Bulgaria

filippo lanza

di Donatella Binaglia

Manca poco all’evento più atteso dell’anno per gli amici del volley. Si disputeranno dal 9 al 30 settembre i Mondiali 2018 di pallavolo che si giocheranno tra Italia e Bulgaria. Saranno tre settimane  di grande spettacolo ed emozioni, soprattutto per i tifosi della Sir Safety Conad Perugia, che avranno l’occasione di vedere i propri beniamini giocare nelle proprie Nazionali.

Podrascianin e Atanasijevic, giocatori serbi in forza alla Sir, da lontano mandano i saluti ai tanti Sirmaniaci che attendono di rivederli sul parter tricolore del PalaBarton. Pippo Lanza, nella rosa dei definitivi schiacciatori, scelti dal CT Blengini, si gode l’esperienza del Mondiale sapendo che al rientro c’è la squadra campione d’Italia ad attenderlo. Il libero Colaci, quasi certamente titolare della seconda linea in Nazionale, sente tutto il peso della responsabilità, di chi deve dare il massimo in un Mondiale dove difesa e ricezione faranno la differenza, vista la potenza (battute a 120 km/h) degli schiacciatori più forti del mondo.

Saranno 24 le Nazionali a darsi battaglia per la conquista dell’ambito trofeo attualmente detenuto dalla Polonia che quattro anni fa interruppe la striscia vincente del Brasile. In scena va un torneo equilibratissimo, in cui l’Italia, guidata da Gianlorenzo Blengini, ambisce ad avere un ruolo di prestigio difficile da conquistare, visto il momento storico e le tante polemiche intorno alla squadra azzurra.

Ora è definitiva la rosa dei giocatori che giocheranno i mondiali 2018: Palleggiatori: Simone Giannelli, Michele Baranowicz; Opposti: Ivan Zaytsev, Gabriele Nelli; Schiacciatori: Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Gabriele Maruotti, Luigi Randazzo; Centrali: Simone Anzani, Daniele Mazzone, Davide Candellaro, Enrico Cester; Liberi: Massimo Colaci, Salvatore Rossini.

Non è mai facile scegliere l’amalgama giusto per arrivare al raggiungimento dell’obiettivo finale, i meccanismi non sono solo quelli della forma fisica, ma la chimica di squadra, l’equilibrio tecnico e il contenimento del rischio infortunio. L’Italia scenderà in campo domenica 9 settembre (POOL A  Italia, Argentina, Belgio, Slovenia, Giappone, Repubblica Dominicana) alle ore 19,30 (Diretta su Rai Sport) a Roma per giocare contro il Giappone, un esordio atteso che ha già fatto registrare il tutto esaurito con biglietti acquistati e finiti già a giugno.

Credits: foto Sportface.it

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi