Search

Mostre: La percezione del futuro, Collezione Panza a Perugia

Novantuno pezzi della Collezione Panza, una delle più importanti nel campo dell’arte contemporanea, sono esposti a Perugia fino all’8 novembre.

La mostra si intitola “La percezione del futuro” ed è allestita in due diverse sedi: la Galleria nazionale dell’Umbria e il Museo civico di Palazzo Penna. I curatori sono Giuseppina Panza, figlia del collezionista e direttrice dell’Archivio Panza di Biumo, e Fabio De Chirico, già Soprintendente Beni storici, artistici e etnoantropologici dell’Umbria e ora nella Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Mibact.

Il percorso espositivo è stato disegnato, attraverso la selezione ragionata delle opere, per riflettere lo spirito della collezione di Giuseppe Panza e di sua moglie, Rosa Giovanna Magnifico, che tra il 1956 e il 2010 raccolsero oltre duemilacinquecento lavori firmati dai maggiori artisti della scena americana ed europea del secondo Novecento. Tra questi, nomi illustri come Dan Flavin, Richard Long, Robert Ryman, Ettore Spalletti, Stuart Arends, Lawrence Weiner, Richard Nonas, Joseph Kosuth, Phil Sims, Jan Dibbets.

Si vuole così proporre al visitatore un itinerario che rappresenti i principali filoni in cui si suddivide la Collezione Panza: Minimal Art, Arte concettuale, Arte ambientale o Arte della Percezione, Forma vitale, Pittura monocromatica e Neo Pop.

La mostra è stata presentata alla stampa dai due curatori, con la partecipazione del sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e dell’assessore alla cultura, Teresa Severini, che l’ha ideata.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi