Search

“Muoversi bene per muoversi a lungo”: la qualità nello sport

di Benedetta Tintillini

 

Numerosissimi sono stati i partecipanti alla conferenza “Muoversi bene per muoversi a lungo”, ideata da Stefano Spaccapanico Proietti in collaborazione con il triatleta Francesco Profumi, che ha avuto luogo lo scorso 14 novembre presso il nuovo Coworking Indigo Hub Experience di Assisi.

Sicuramente di forte presa l’argomento trattato, concepire l’esercizio fisico in ottica qualitativa per lo sport, il fitness ed il benessere dell’individuo, che ha suscitato il vivo interesse di atleti, appassionati ed operatori del mondo dello sport, dell’attività motoria e del fitness.

I relatori intervenuti, provenienti da diverse aree professionali quali medicina, scienze biologiche, preparazione fisica e scienze motorie, hanno contribuito quindi, con i loro interventi, a sollecitare un approccio qualitativo verso l’esercizio fisico e la preparazione atletica.

La conferenza, strutturata in due momenti distinti ma connessi fra loro, ha affrontato prima gli aspetti biologici e fisiologici, poi quelli tecnico-metodologici della pratica sportiva.

Dopo un introduzione a cura del Dott. Giovanni Boni (presidente della federazione medico-sportiva italiana, comitato regionale Umbria), i lavori sono proseguiti con l’intervento del Dott. Marco Timi (specialista in cardiologia e medicina dello sport) sugli adattamenti cardio-circolatori indotti dall’esercizio fisico, la relazione del Prof. Guglielmo Sorci (coordinatore del corso di laurea in scienze motorie e sportive, e membro del comitato scientifico dell’istituto interuniversitario di miologia, IIM) cha ha avuto come oggetto il muscolo come organo endocrino, e con l’intervento conclusivo del Dott. Pierluigi Antinolfi (specialista in ortopedia e traumatologia) sul sovraccarico funzionale e le sue conseguenze.

Durante la seconda parte dei lavori sono intervenuti Stefano Spaccapanico Proietti (osteopata e massofisioterapista, fondatore del Progetto MOVEBO) sulle strategie volte a migliorare la qualità dei movimenti, Raffaele Parretta (preparatore fisico e dottore in scienze motorie e sportive) che si è occupato di approfondire il concetto di allenamento funzionale, Fabio Morettini (preparatore fisico e tecnico della federazione italiana pesistica) con un intervento sugli esercizi della pesistica adattata, Daniele Vecchioni (master running coach, CorrereNaturale) sulla corretta tecnica della corsa e, a concludere, Lorenzo Giansanti (istruttore di parkour) con una relazione sul parkour o arte dello spostamento.

Notevole è stato il coinvolgimento del corso di laurea in scienze motorie e sportive dell’Università degli Studi di Perugia, sia a livello organizzativo che partecipativo con i moltissimi studenti presenti. Il prof. Guglielmo Sorci, in qualità di coordinatore del corso, esprime la propria soddisfazione sottolineando la sensibilità del corso di laurea verso tutti gli aspetti legati all’esercizio fisico e allo sport, nonché l’attenzione verso la diffusione e la divulgazione di una cultura motoria seria, che veda nel laureato in scienze motorie il professionista del movimento umano, e il portatore di tale cultura.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi