Search

Musei: per l’8 marzo a Firenze tre visite gratis per le donne

Alle 10 anche una visita speciale e guidata delle Cappelle Medicee sulla figura dell’Elettrice Palatina

Mercoledì 8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna, le visitatrici potranno visitare gratuitamente il Museo Nazionale del Bargello, le Cappelle Medicee e il Museo di Palazzo Davanzati.

Il Museo delle Cappelle Medicee metterà in campo un’ulteriore iniziativa: per ricordare al pubblico una donna esemplare come l’Elettrice Palatina e quanto ha fatto per risanare e terminare la fabbrica della Basilica di San Lorenzo, luogo ove sono deposti i suoi resti mortali, è stata organizzata una visita speciale alle 10, guidata da Monica Bietti, Funzionario Responsabile del Museo delle Cappelle Medicee. Sarà l’occasione per rendere noti inoltre, i risultati delle ricerche effettuate qualche anno fa sulla salma, in collaborazione con i Musei REM di Mannhein, la Facoltà di Medicina e chirurgia dell’ Università degli Studi di Firenze, le allora Soprintendenze per i Beni Archeologici della Toscana e per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per la provincia di Firenze e l’Opificio delle Pietre Dure.

Questo progetto di ricerca ha infatti portato alla verifica dello stato di conservazione dei resti dell’Elettrice, al risanamento della sepoltura e al restauro di parte dell’importante corredo funebre ora esposto nel museo. Durante la visita Monica Bietti racconterà anche il ruolo unico e illuminato di Anna Maria Luisa nell’arte e nella politica di Firenze e della Toscana a partire dal 1737, ossia dalla morte del fratello Gian Gastone – ultimo granduca- fino al momento della Sua scomparsa (18 febbraio 1743).

Sono anni che toccano da vicino il complesso di San Lorenzo con commissioni importanti e significative che saranno lette alla luce di nuovi documenti “politici”. Dopo il Patto di famiglia, a partire dal 1737, infatti, Anna Maria Luisa diede avvio all’ultima stagione della committenza medicea nella grande fabbrica laurenziana, volta a realizzare un progetto che riunisse la salvaguardia del lascito artistico e culturale della sua famiglia e la celebrazione grandiosa della dinastia nelle mura e sulle pareti della chiesa di San Lorenzo e della Cappella dei Principi, luoghi medicei per eccellenza.

Il punto d’incontro della visita sarà nel lato destro della Cripta vicino alla statua dell’Elettrice, alle ore 10. I visitatori devono presentarsi muniti di biglietto, gratuito per le donne.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi