Search

Arriva a Passignano la pallanuoto giocata nel lago

pallanuoto

E’ stato firmato l’accordo tra comune di Passignano, Federazione nazionale nuoto e Associazione Rematori, per organizzare a Luglio, nelle acque del lago Trasimeno, di un torneo di Pallanuoto con campi da gioco galleggianti collegati direttamente sullo specchio lacustre, a pochi metri dalla riva, dove si giocheranno le partite. Uno spettacolo che già in passato ha riscosso notevole successo e che in Europa, e nel nord Italia si è già affermato con grande successo.

L’accordo ha una durata di cinque anni e prevede la fornitura gratuita, da parte della Lega europea, di due campi che verranno montati nei pressi del pontile della navigazione pubblica.

Ad utilizzarli in primo luogo saranno gli atleti under 13 che prenderanno parte ai tornei estivi denominati “HaBaWaBa” (Happy Baby Water Ball). Manifestazione sportiva che prevede per il prossimo luglio l’arrivo al Trasimeno di 13 squadre e un indotto di circa 700-800 persone.

Ma la speranza dei promotori è che lo sport della pallanuoto metta radici al Trasimeno e tali campi possano essere utilizzati anche per scopi diversi durante l’intera stagione estiva.

Per il sindaco di Passignano Ermanno Rossi tale accordo amplia ulteriormente la già ricca offerta di eventi della “perla del Trasimeno” e si inserisce nella più ampia progettazione di riqualificazione dell’intero lungolago in corso.

Quella della pallanuoto disputata su acque libere, secondo quanto riferito in conferenza stampa dal presidente regionale della Fin Mario Provvidenza, è una formula molto accattivante. “E Passignano – ha dichiarato – per il fascino che possiede e per come viene rappresentata nell’immaginario collettivo, si presta particolarmente a questo progetto”.

Anche per il vicepresidente della Provincia di Perugia Roberto Bertini si tratta di un’iniziativa strategica “che valorizza il territorio e tutta l’Umbria”. Da parte del vicesindaco Eugenio Rondini è stata messa in luce la vicinanza che la Provincia di Perugia dimostra verso il Comune di Passignano con cui condivide la sensibilità nei confronti dello sport. Rondini ha inoltre sottolineato l’importanza degli sport minori o di nicchia capaci di muovere tuttavia indotti molto importanti.

Presente alla conferenza stampa anche il presidente dell’Associazione rematori Daniele Giappichelli secondo il quale con questo progetto si dimostra quanto variegate siano le potenzialità del Trasimeno.

Donatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi