Search

Perugia, “Danzare a teatro”: presentati gli eventi

Si è svolta venerdì 29 maggio presso la Sala Fiume di Palazzo Donini di Perugia la conferenza stampa di presentazione della rassegna di eventi finali del Laboratorio Danzidea “Rassegna Danzare a Teatro” edizione 2015. Presenti la Presidente dell’Associazione, Cristina Speranza, e i rappresentanti delle altre associazioni che compongono la rete Danzidea.

Gli interventi – Cristina Speranza, Presidente del Laboratorio Danzidea: “Un traguardo molto importante, quello della XIX edizione, che si basa quasi esclusivamente sulla passione e sul lavoro volontario delle sette associazioni-scuole di danza che fanno parte di Laboratorio Danzidea. In questo mese di giugno, i Teatri Morlacchi e Brecht di Perugia e Lyrick di Assisi saranno invasi dai nostri ragazzi che giungeranno al coronamento del loro lavoro. Il saggio di danza rappresenta infatti il momento più importante di quello che è il percorso didattico di un allievo che può così portare la sua esperienza in quello che è il luogo ideale, il teatro, e provare, sperimentare e mettere in scena quello che ha studiato durante tutto il corso di lezioni. I ragazzi che fanno parte delle nostre scuole sono tanti e vanno dai 3-4 anni a salire, fino a raggiungere oltre i 30 anni, racchiudendo così un po’ tutte le fasce d’età. Naturalmente per noi la scuola di danza ricopre un ruolo molto importante perché non è solo uno spazio dove insegnare danza e le sue regole, ma è un luogo dove poter essere tranquilli, dove poter lasciare i nostri figli e in cui sono seguiti da personale qualificato e responsabile. E’ una sicurezza per la loro crescita e il loro sviluppo culturale. Quindi, Scuola di Danza quale luogo di crescita,di confronto e di cultura per i nostri ragazzi. Non solo cultura del corpo ma modo per accrescere l’autostima ed educarli alle emozioni. Questo per noi è molto importante. L’Associazione Laboratorio Danzidea crede anche molto in quello che è lo stare insieme, l’associarsi al fine di raggiungere obiettivi. Un’opportunità per questi ragazzi che, diversamente, forse, non riuscirebbero a raggiungere individualmente”.

Marina Benvegnù, del C.S.D.U.: “La danza non è uno sport ma un’arte. Questa, secondo me, è una bellissima occasione per gli allievi che hanno l’opportunità di imparare molto non solo a livello artistico, ma anche sulla vita, sui rapporti umani”.

Marzia Magi del Centrodanza: “Importante è sottolineare che nel percorso artistico ed emotivo che vede impegnati gli allievi e le allieve delle scuole c’è anche una scoperta della propria coscienza, di se stesso a seconda delle proprie capacità. L’allievo deve capire da solo la sua strada, poi si può amalgamare con il gruppo, con l’insieme, ma prima, sono convinta, c’è la consapevolezza individuale e il proprio modo di esprimersi”.

Il programma – Nove gli spettacoli in totale fra perugia ed Assisi:

-martedì 2 giugno, alle ore 15 30 e alle ore 20, presso il Teatro Lyrick di Assisi a cura della School of Dancing Spring

-sabato 13 giugno, alle ore 20.30, presso il Teatro Morlacchi di Perugia, a cura dello Studio Danza Morlacchi

-domenica 14 giugno, alle ore 17, presso il Teatro Morlacchi di Perugia, a cura di Apollon

-giovedì 18 e venerdì 19 giugno, alle ore 20.30, presso il Teatro Teatro Bertolt Brecht di Perugia, a cura di Progetto Danza

-domenica 21 giugno, alle ore 16, presso il Teatro Morlacchi, a cura di CSDU Centro Studi Danza Umbri

-mercoledì 24 giugno, alle ore 21, presso il Teatro Morlacchi di Perugia, a cura del Centro Danza Fedon Yoannou

-sabato 27 giugno, alle ore 20.30, presso il Teatro Morlacchi di Perugia con il Centrodanza. Copriamo tutto il mese di giugno.

L’associazione Laboratorio Danzidea, da otto anni, porta avanti anche il progetto “Leggere a Teatro” sempre con il sostegno del Comune di Perugia, con la FNASD (Fondazione Nazionale Associazioni Scuole di Danza), e che gode di un protocollo di intesa con il MIUR ed altri enti. Il proponimento mette a confronto gli allievi delle scuole di danza con un libro di narrativa che viene poi riproposto sul palco del Teatro Morlacchi, con il pubblico composto dagli studenti delle scuole del territorio.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi