Search

A Perugia seminario sulle nuove armi per sconfiggere il cancro

leonardo cenci

“Nuove armi terapeutiche contro il cancro e ruolo degli integratori”: questo è il titolo del convegno in programma venerdì 12 gennaio, alle ore 21, presso la sala conferenze situata in via Pietro Tuzi n. 7 a Perugia.

Il seminario, ad ingresso libero, è stato organizzato da Avanti Tutta onlus ed è inserito nel calendario degli eventi degli “Oncology Games”, progetto ispirato e voluto da Leonardo Cenci (presidente dell’Associazione Avanti Tutta di Perugia), coordinato da TUCEP e finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma Erasmus + Settore Sport. Il convegno ha l’obiettivo, come gli incontri che seguiranno nei prossimi mesi, di promuovere l’attenzione dei cittadini sulla dimensione europea dello sport e sull’importanza dello sport per il benessere e l’inclusione sociale.

Il seminario di venerdì si aprirà con i saluti di Leonardo Cenci e di Maria Brizi, Direttore Tucep. Seguiranno gli interventi di Chiara Bennati, oncologa del Dipartimento di oncoematologia dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, ed Elisabeth Poley, consulente nutrizionale sportiva. La dottoressa Bennati parlerà di terapie biologiche ed immunoterapia come nuova arma per combattere il cancro. Poley interverrà illustrando il ruolo dell’integrazione ed ossidazione, principali cause dell’abbassamento delle difese immunitarie e dell’avvento di alcune patologie che aggrediscono l’organismo umano, come il cancro.

Il progetto Oncology Games, della durata di 18 mesi, si inserisce nell’ambito delle strategie dell’Unione Europea per il miglioramento della salute pubblica e l’inclusione sociale promuovendo, attraverso attività sportive destinate ai pazienti oncologici, l’applicazione delle linee guida europee per l’attività fisica. L’obiettivo principale del progetto è quello di dimostrare che lo sport aiuta ad affrontare la malattia oncologica in modo positivo, e può contribuire a migliorare la qualità della vita dei pazienti; con la sua azione, inoltre, il partenariato intende contribuire ad accrescere l’attenzione sui temi dello sport e della salute a livello europeo.

Le attività del progetto saranno realizzate in Italia, Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Polonia e Bulgaria.

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di azioni informative e preparatorie che culmineranno, nell’estate del 2018, con il coinvolgimento attivo dei pazienti oncologici negli Oncology Games:

  • formazione per allenatori, organizzatori, personale medico e volontari preposti alla realizzazione delle attività sportive. Sono previste sessioni di formazione transnazionali per condividere competenze, approcci e modelli di intervento a livello europeo, al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti e l’efficacia del attività programmate;
  • formazione per gli atleti. Sono previste sessioni nazionali di formazione per spiegare gli obiettivi del progetto e per preparare i partecipanti alle attività sportive che saranno realizzate durante i giochi;
  • promozione e informazione sui temi del progetto attraverso conferenze, seminari e mostre, che saranno progettate e realizzate con il supporto di esperti medici e sportivi provenienti dai Paesi partner;
  • realizzazione di linee guida in ambito sociale e sanitario per la promozione dell’attività sportiva tra i pazienti oncologici.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi