Intitolato a Piero Lunghi un laboratorio della facoltà di Ingegneria

memorial piero lunghi

Il dipartimento di ingegneria intitola al professor Piero Lunghi il laboratorio di celle a combustibile
La famiglia dell’accademico umbro sosterrà un premio di laurea dedicato agli studenti più visionari

A dieci anni dalla prematura scomparsa di Piero Lunghi (all’età di 35 anni), brillante accademico umbro, i colleghi del Dipartimento di ingegneria, gli amici con cui ha fondato diverse attività imprenditoriali e personalità del mondo dell’innovazione, si sono incontrati presso l’Aula Magna della Facoltà, per dare vita ad un memorial avente l’obiettivo di promuovere l’imprenditoria sostenibile di cui Lunghi è stato un visionario pioniere. L’evento ha rappresentato l’occasione per intitolare al giovane professore il Laboratorio Celle a Combustibile, da lui stesso fortemente voluto, promosso e sviluppato negli anni della sua fervente attività di ricerca.

Ospite d’eccezione è stato Andrea Rasca, Fondatore e Chief Executive Dreamer di Mercato Metropolitano (Londra e Milano): un progetto imprenditoriale sostenibile e comunitario, che punta alla circolarità economica attraverso la condivisione di uno spazio, di ben 5.000 metri quadri, in cui i piccoli produttori possono vendere i propri prodotti in filiera corta e le persone incontrarsi trascorrendo il proprio tempo in modo conviviale.

Anche Lunghi era personaggio noto in Italia per la sua passione e spirito di innovazione tanto che, come testimoniato durante il memorial, le attività di ricerca e i progetti aziendali sviluppati insieme ai suoi colleghi sono proseguiti nel tempo rafforzandosi e sono ancora oggi considerati d’avanguardia.

L’evento si è aperto con i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Franco Moriconi e del direttore del Dipartimento di Ingegneria, Prof. Ing. Giuseppe Saccomandi. Il Prof. Ing. Stefano Antonio Saetta, docente di Impianti industriali ha, quindi, invitato i colleghi di lavoro del Prof. Lunghi a raccontare le esperienze di vita e professionali condivise insieme: il Dott. Ing. Massimiliano Brilli per NETVALUE (Spin Off accademico dedicato alle Reti di Imprese) e il Prof. Ing. Paolo Taticchi per MIGA (Master Internazionale in Innovazione e Gestione d’Azienda). Infine, il Dott. Ing. Giovanni Cinti, che oggi compie la sua attività di ricerca proprio all’interno del laboratorio di Celle a combustibile, ha testimoniato la crescita che ha caratterizzato questo luogo di innovazione creato da Piero Lunghi.

L’approccio lungimirante e a tratti rivoluzionario del giovane professore è stato raccontato con grande commozione dalla dott.ssa Vanessa Rossi, sua storica collaboratrice che ha presentato il Premio di Laurea, voluto fortemente dalla famiglia, rivolto a tutti quegli studenti di ingegneria che dimostrano di avere questa stessa visione illuminata del futuro.

L’innovativa ricerca, su idrogeno e celle a combustibile, condotta dall’accademico umbro ha dato, infine, l’avvio ad una tra le più importanti conferenze mondiali del settore. Giunta alla sua 7° edizione, la “European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference”, che rappresenta un’ulteriore occasione per ricordare il giovane visionario pioniere, si svolgerà al Palazzo Reale di Napoli dal 12 al 15 dicembre.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi