Search

Terni. Allo studio un prodotto turistico per i “Viaggi di Leonardo”

Regione Umbria, Comune di Terni, Fondazione Carit e Distretto Integrato Turistico della Provincia di Terni, si sono unite per la promozione del territorio, a partire dai cosi detti “Viaggi di Leonardo” oltre che per il sostegno alla ricerca condotta dallo storico Luca Tomio. Nei giorni scorsi si è svolto infatti un incontro con i rappresentanti istituzionali e lo stesso storico, nel quale si è deciso l’avvio di un percorso finalizzato alla firma di un protocollo di intesa per la realizzazione di un vero e proprio prodotto turistico legati ai “viaggi di Leonardo”.

La scoperta di Tomio – secondo le istituzioni coinvolte nel progetto – che parte dalla raffigurazione della Cascata delle Marmore e Papigno nel “Pasaggio con Fiume” di Da Vinci, rappresenta una opportunità dall’immenso potenziale che necessita di una strategia di azione, sistemica e di rete, definita e programmata. La ricerca è stata protocollata al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, supervisionata da Francesco Scoppola, Direttore Generale Educazione e Ricerca del Mibact e da Cristina Acidini, sovraintendente del Polo Museale Fiorentino e presidente dell’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, e presentata recentemente all’Archivio di Stato di Terni in una giornata alla quale hanno preso parte, tra gli altri, anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Ad oggi, Regione, Comune, Fondazione e Ditt sono impegnati nella definizione di un sistema che vede lo studio fin qui svolto, con la relativa scoperta, gli sviluppi della ricerca e la copia autentica in cui Leonardo da Vinci ha ritratto la Cascata, quale elemento strategico per la crescita e la promozione  territoriale e turistica oltre che, necessariamente per il rilancio di tutta la Valnerina e l’area meridionale dell’Umbria. L’assessore alla cultura del Comune di Terni Tiziana De Angelis, d’intesa con il vicepresidente della Giunta regionale e assessore al Turismo Fabio Paparelli, il presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini e i rappresentanti del Distretto Turistico, sta dunque lavorando alla definizione di una strategia di interventi a breve, medio e lungo tempo, che segni l’avvio di una nuova fase di sviluppo per il territorio, potenziando azioni e strumenti di marketing che posizionino Terni sul mercato turistico e culturale.

Secondo l’assessore alla Cultura Tiziana De Angelis “la straordinarietà della scoperta, è una opportunità di sviluppo sotto il profilo storico, artistico e turistico, per la valenza strategica che può giocare il ruolo della città nello sviluppo di tutto il territorio e richiama a responsabilità condivise, coordinate e complementari, in grado di intercettare investimenti e scommesse sul futuro”. “Una azione – conclude l’assessore – che richiede il rispetto dei tempi necessari e un impegno concreto da parte di tutti, degni di una operazione complessa da costruire su  un patrimonio straordinario,  capace di riservare tante altre sorprese e scoperte eccezionali”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi