Search

Terni. Allo studio un prodotto turistico per i “Viaggi di Leonardo”

Regione Umbria, Comune di Terni, Fondazione Carit e Distretto Integrato Turistico della Provincia di Terni, si sono unite per la promozione del territorio, a partire dai cosi detti “Viaggi di Leonardo” oltre che per il sostegno alla ricerca condotta dallo storico Luca Tomio. Nei giorni scorsi si è svolto infatti un incontro con i rappresentanti istituzionali e lo stesso storico, nel quale si è deciso l’avvio di un percorso finalizzato alla firma di un protocollo di intesa per la realizzazione di un vero e proprio prodotto turistico legati ai “viaggi di Leonardo”.

La scoperta di Tomio – secondo le istituzioni coinvolte nel progetto – che parte dalla raffigurazione della Cascata delle Marmore e Papigno nel “Pasaggio con Fiume” di Da Vinci, rappresenta una opportunità dall’immenso potenziale che necessita di una strategia di azione, sistemica e di rete, definita e programmata. La ricerca è stata protocollata al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, supervisionata da Francesco Scoppola, Direttore Generale Educazione e Ricerca del Mibact e da Cristina Acidini, sovraintendente del Polo Museale Fiorentino e presidente dell’Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, e presentata recentemente all’Archivio di Stato di Terni in una giornata alla quale hanno preso parte, tra gli altri, anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Ad oggi, Regione, Comune, Fondazione e Ditt sono impegnati nella definizione di un sistema che vede lo studio fin qui svolto, con la relativa scoperta, gli sviluppi della ricerca e la copia autentica in cui Leonardo da Vinci ha ritratto la Cascata, quale elemento strategico per la crescita e la promozione  territoriale e turistica oltre che, necessariamente per il rilancio di tutta la Valnerina e l’area meridionale dell’Umbria. L’assessore alla cultura del Comune di Terni Tiziana De Angelis, d’intesa con il vicepresidente della Giunta regionale e assessore al Turismo Fabio Paparelli, il presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini e i rappresentanti del Distretto Turistico, sta dunque lavorando alla definizione di una strategia di interventi a breve, medio e lungo tempo, che segni l’avvio di una nuova fase di sviluppo per il territorio, potenziando azioni e strumenti di marketing che posizionino Terni sul mercato turistico e culturale.

Secondo l’assessore alla Cultura Tiziana De Angelis “la straordinarietà della scoperta, è una opportunità di sviluppo sotto il profilo storico, artistico e turistico, per la valenza strategica che può giocare il ruolo della città nello sviluppo di tutto il territorio e richiama a responsabilità condivise, coordinate e complementari, in grado di intercettare investimenti e scommesse sul futuro”. “Una azione – conclude l’assessore – che richiede il rispetto dei tempi necessari e un impegno concreto da parte di tutti, degni di una operazione complessa da costruire su  un patrimonio straordinario,  capace di riservare tante altre sorprese e scoperte eccezionali”.

Post correlati

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi