Search

Saper Fare, l’attualità dell’architettura tradizionale

saper fare

Saper Fare, l’attualità dell’architettura tradizionale è il seminario di giovedì 7 dicembre 2017, alle ore 11.30, a Lizori (Campello sul Clitunno) per promuovere la conoscenza della pratica architettonica tradizionale mostrandone l’attualità.

L’iniziativa vede coinvolti il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale e il Laboratorio Internazionale di Ricerca sul Paesaggio dell’Università degli Studi di Perugia, la Fondazione di Ricerca Scientifica e Umanistica Antonio Meneghetti, il Comune di Campello.

L’incontro sarà introdotto dal prof. Fabio Bianconi (Università di Perugia) e si cala all’interno di una convezione di ricerca fra il Dipartimento, Comune di Campello sul Clitunno e Fondazione  che interverranno ai lavori insieme a rappresentanti degli Ordini Professionali degli Ingegneri e degli Architetti della Provincia di Perugia e alla Rete delle Professioni Umbra.

La presentazione dell’iniziativa è affidata a Pamela Bernabei, presidente della Fondazione di Ricerca Scientifica e Umanistica Antonio Meneghetti, protagonista dei processi di riqualificazione del paesaggio urbano del luogo dell’incontro, perla dell’Umbria di rara bellezza per la cura profusa.

A introduzione della giornata, il prof. Fabio Bianconi e il prof. Marco Filippucci, insieme all’arch. Michela Meschini e all’ing. Elisa Bettollini, vincitrici delle borse di studio della Fondazione, presenteranno le ricerche svolte sul territorio di Campello, strutturate da una cultura di Piano e da analisi rappresentative rivolte a ipotizzare sviluppi paesaggistici nella tutela del carattere del luogo.

La centralità del valore dei segni della tradizione è analizzata in un confronto che non si esime di ricercare riferimenti e sinergie a livello europeo. A riguardo, è centrale la presenza dell’International Network for Traditional Building, Architecture & Urbanism, INTBAU, charity internazionale non profit, sotto il patrocinio di SAR il Principe di Galles, che si occupa di formazione e promuove le tradizioni attraverso l’architettura, l’urbanistica, le arti applicate e la cultura dei territori. In Italia è rappresentata dal prof. Giuseppe Amoruso del Politecnico di Milano che ne presiede la rete nazionale occupandosi di progetti di recupero, documentazione urbana e di promozione di laboratori sulle tecniche costruttive locali. Il prof. Amoruso interverrà al seminario affiancato da Harriet Wennberg (INTBAU Executive Director) presentando le iniziative in atto a livello mondiale coordinate da INTBAU e l’articolazione della rete che conta 29 rappresentanze nazionali con più di cinquemila membri associati di 100 diverse nazioni. INTBAU ITALIA proporrà anche un programma di studio e ricerca applicata per far conoscere, anche su scala internazionale, le straordinarie bellezze architettoniche e le tecniche costruttive locali.

Ospite internazionale al centro del seminario è l’arch. Helmut Rudolf Peuker, progettista di Monaco di Baviera, noto per la sua straordinaria capacità di interpretare, in chiave moderna, la lunga tradizione classica in architettura.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi