Search

Terni. #Pain day, due giornate informative dedicate al dolore cronico

coaccioli

Venerdì 19 maggio, presso l’atrio dell’ospedale di Terni, e sabato 20 maggio presso la Biblioteca Comunale di Terni, si terranno due giornate di informazione sanitaria sul tema del dolore cronico. L’iniziativa è realizzata nell’ambito delle attività della Clinica Medica di Reumatologia e Terapia Medica del Dolore, diretta dal professor Stefano Coaccioli,  in collaborazione conl’Associazione Studentesca “Liberamente” del Corso di Laurea in Medicina di Terni, ed è promossa dalla direzione generale dell’Azienda ospedaliera di Terni e dal Comitato Ospedale-Territorio Senza Dolore, sotto gli auspici dell’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore (AISD).

Nevralgie, endometriosi, fibromialgie e artriti, esiti da trauma, emicranie, neuropatia diabetica, sono solo alcune delle numerose patologie che causano un dolore quotidiano e persistente che condiziona profondamente la qualità della vita delle persone che ne sono colpite e dei loro familiari e che comporta un costo sociale oltre che economico secondo solo alle malattie neoplastiche e cardiorespiratorie.

Durante la due-giorni dedicata al dolore saranno distribuite informazioni e schede concernenti le principali patologie reumatologiche dolorose (artrosi, artriti, connettiviti, osteoporosi, mal di schiena, fibromialgia) e sul dolore oncologico e neuropatico, così come sulle terapie farmacologiche che sono oggi al centro dell’attenzione dei sanitari (anti-infiammatori steroidei e non-steroidei, oppiacei e adiuvanti). Temi attuali che rientrano nell’ambito dell’attività clinica, didattica e di ricerca dalla Clinica Medica di Reumatologia e Terapia Medica del dolore dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, che lo scorso anno è stata anche certificata dalla European League Against Pain (EULAP) di Zurigo come centro di riferimento europeo per la Medicina del dolore.

Secondo i dati del rapporto del Consiglio dell’Unione Europea sulle malattie croniche e sul ruolo del dolore, in Europa la prevalenza del dolore cronico è compresa tra il 16% e il 46%: ciò significa che circa 80 milioni di europei sono affetti da dolore cronico moderato-grave. In Italia il dolore cronico interessa oltre il 20% della popolazione generale circa 13 milioni di persone soffrono quotidianamente.

Post correlati

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi