Search

Todi: concerto per i 110 anni del Rotary Club International

In occasione dei 110 anni del Rotary International, domenica 22 febbraio 2015 tutti i Rotary Club del Distretto 2090 svilupperanno la stessa iniziativa denominata CORALMENTE ROTARY: un concerto a favore della campagna per l’eradicazione della Polio nel mondo. A Todi, con il Patrocinio e la collaborazione del Comune di Todi, il Rotary ha organizzato un concerto con l’ORCHESTRA GIOVANILE della Scuola Media Cocchi-Aosta  e del Liceo Jacopone da Todi,  con inizio alle ore 16,30 nella Sala del Consiglio Comunale.

 

In tutto il mondo, il 23 febbraio 2015 il Rotary festeggerà il suo 110° anniversario di costituzione.

Per l’occasione, in tutti i 64 club delle regioni che costituiscono il Distretto 2090, esattamente Abruzzo Marche Molise ed Umbria, si è deciso di attivare contemporaneamente un’unica manifestazione capace di amplificare il messaggio del Rotary.

Un messaggio che si fonda sui principi posti dal fondatore Paul Harris e articolati sulla pace, la fratellanza, la tolleranza e l’attenzione ai bisogni dei più deboli: esempio evidente è l’impegno che il Rotary ha profuso nella campagna “POLIO PLUS” per l’eradicazione della poliomelite in tutto il mondo .

È ormai noto, infatti, che se oggi quasi tutti i Paesi del mondo sono liberi dalla Polio lo si deve al merito dei due grandi scienziati e filantropi Albert B. Sabin  e Jonas E. Salk, entrambi scopritori di un vaccino che porta il loro nome, ma anche alla efficace campagna di sensibilizzazione e diffusione dei loro vaccini a scopo di prevenzione della malattia. E forse non tutti sanno che un notevole contributo in questo è stato dato dal Rotary International che nel 1985 ha avviato la campagna “Polio Plus” adoperandosi per studiare la fattibilità e la gestione del progetto di vaccinazione di massa. Albert Sabin, rotariano, con la sua scelta di non voler brevettare il vaccino, lo rese economico e di facile accesso; ora si trattava di lanciare di mettere a punto la miglior strategia  per la sua somministrazione, predisporre imballaggi adatti alla conservazione a bassa temperatura dei farmaci, e gestire la distribuzione. Ad oggi sono stati più di due miliardi i bambini immunizzati, in 122 paesi, il che è servito a prevenire circa cinque milioni di casi di paralisi e 250.000 morti.

Oggi la polio è presente solo in pochi Paesi: Afghanistan, India, Nigeria, Pakistan, Etiopia, Iraq e Nigeria. Ma finchè ci sarà una sola persona infetta non potremmo dirci liberi dalla polio. Ecco perché, recentemente, anche la Fondazione Bill & Melinda Gates ha deciso di affiancare il Rotary in questa sfida finale, contribuendo con due dollari per ogni nuovo dollaro raccolto dal Rotary nella sua campagna per l’eradicazione della polio, preventivando circa 35 milioni di dollari all’anno fino al 2018.

Sulla base di queste idee è nata l’iniziativa “CORALMENTE ROTARY”: il Presidente del Rotary Club di Todi nel ricordare che “il Rotary è il sodalizio mondiale più longevo al mondo e l’unica organizzazione non governativa ad avere un rappresentante all’ONU”, ha annunciato l’avvenimento, ponendo l’accento sul fatto che “come rotariani abbiamo inteso cogliere questo importante anniversario per parlare di Rotary all’esterno del nostro club, nella nostra comunità”.  “Vi segnalo – prosegue il presidente – che simultaneamente nel  distretto, domenica 22 febbraio 2015, tutti i club svilupperanno la stessa iniziativa: un concerto a favore della campagna Polio Plus. Nel nostro caso abbiamo voluto organizzare, con il Patrocinio e la collaborazione del Comune di Todi, un concerto dell’’Orchestra Giovanile della Scuola Media Cocchi-Aosta  e del Liceo Jacopone da Todi,  con inizio alle ore 16,30 nella Sala del Consiglio Comunale. Un’orchestra di giovani per sensibilizzarci su una malattia che interessa ancora soprattutto bambini”.

L’Orchestra, nata all’interno dell’esperienza dei corsi ad indirizzo musicale della scuola “Cocchi-Aosta”, dal 2012 ha ampliato il suo organico, che conta oggi 97 membri, grazie ad una convenzione con il liceo “Jacopone da Todi”. La preparazione strumentale è affidata a Natalia Benedetti (clarinetto e sassofono), Fulvia Cianini (flauto), Francesco Di Giandomenico (chitarra), Sergio Pascoletti (pianoforte) ed Elisabetta Scappini (violino). In questi anni l’Orchestra ha tenuto concerti in molte città italiane, partecipando a progetti e gemellaggi, ed alcuni suoi rappresentanti hanno suonato in Spagna, Romania e Polonia. Per l’entusiasmo che riesce a trasmettere durante i suoi concerti, per il repertorio (che spazia dalla musica classica al tango) e per il livello esecutivo, l’Orchestra ha riscosso crescente consenso di pubblico e critica, suscitando l’interesse del TG3 e del Corriere dell’Umbria che le hanno recentemente dedicato servizi ed articoli.

L’Orchestra, diretta da Natalia Benedetti, eseguirà brani di musica classica, leggera e arrangiamenti da colonne sonore: un brano, appositamente dedicato al Rotary sarà inserito sul sito del Distretto www.rotary2090.info  e parteciperà ad un concorso con un sondaggio di valutazione, e successiva premiazione, affidato agli oltre 3.300 Rotariani del Distretto.

 

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi