Search

Todi: il patrimonio dell’ETAB a portata di smartphone

Digitalizzazione e georefenziazione di tutto il patrimonio ETAB, visibile da satellite e su web in formato accessibile a tutti, per seguire la gestione di terreni e fabbricati

 

L’importante patrimonio, in termini sia di consistenza che di valenza storica e socio-ambientale, dell’Ente Tuderte di Assistenza e Beneficenza di Todi sarà a breve a portata di “clic“. L’ETAB “La Consolazione” ha infatti dato corso alla completa digitalizzazione delle sue proprietà pubbliche, costituite da 1.100 ettari di terreni sui quali insistono un cospicuo numero di immobili rurali.

Non si tratta di un “semplice” passaggio dai fogli di carta all’archiviazione informatica, perché l’intero catasto dell’ente è stato georeferenziato e configurato con un’applicazione dedicata che permetterà di pubblicare e aggiornare, in tempo reale e con estrema precisione, anche tramite un’APP mobile, la gestione di tutti i beni in precedenza georiferiti.

Aspetto qualificante dell’iniziativa è che la stessa è potuta avvenire, in modo professionale, grazie alla disponibilità della TeamDev, un’azienda nazionale di sviluppo software, con sede a Collazzone, che ha messo a disposizione in modo gratuito, in considerazione delle finalità assistenziali e caritatevoli dell’ETAB, tutto il know-how necessario per dare soluzione alle specifiche esigenze di un’istituzione nata dalla riunificazione di 9 Opere Pie, le cui radici affondano fino al XIII secolo.

Un apporto fondamentale è venuto anche dalla Esri, leader mondiale nelle tecnologie GIS per pubbliche amministrazioni e imprese, che ha accreditato l’ETAB nel Nonprofit Organization Program, condizione che ha consentito l’accessibilità all’infrastruttura informatica dell’ArcGis online.

Al termine di questo processo di profonda innovazione, non solo gli amministratori ma anche i singoli cittadini potranno visionare con la webmap le modalità di gestione del patrimonio pubblico, garantendo così la massima fruibilità e trasparenza.

Il valore dell’esperienza messa in campo è tale che il lavoro tuderte è stato iscritto alla 15esima Conferenza di Esri Italia che si terrà a Roma il 15 e 16 aprile, durante la quale sarà presentata ad una qualificata platea di operatori di tutto il Paese come buona pratica nazionale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi