La tuderte di adozione Sara Sajeva, con la sua opera “Disamina” (nella foto) è una dei duecento artisti selezionati, provenienti da tutto il mondo, che esporranno le proprie opere ad “Arte Firenze 2016”. Da venerdì 18 a domenica 20 novembre, la mostra mercato di arte contemporanea a ingresso libero, in programma al Padiglione Arsenale della Fortezza da Basso, proporrà una serie opere che spaziano dalla pittura, scultura, disegno, fotografia, digital art e altre espressioni artistiche di oggi. Una full immersion di tre giorni per la gioia di galleristi, collezionisti, critici, esperti d’arte e semplici appassionati.

La manifestazione, promossa e organizzata da Artetra di Salerno, con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana, è sicuramente fra le mostre di riferimento più importanti in Italia per lo sviluppo del mercato dell’arte contemporanea. In programma anche la prima edizione del Premio Internazionale d’Arte Contemporanea “Sandro Botticelli”, premio che unisce tradizione e sperimentazioni contemporanee sotto il segno del valore assoluto della bellezza, in omaggio all’artista fiorentino che nel Rinascimento. Ospite d’onore lo storico e critico d’arte romano Daniele Radini Tedeschi, commissario della Biennale di Venezia 2015 e riconfermato per il 2017.

Sarà presente all’inaugurazione Vittorio Sgarbi, che selezionerà altri 8 artisti da aggiungere ai 22 già selezionati per la mostra collettiva dal titolo “Vittorio Sgarbi – la Selezione” nella Prince Art Gallery – Casa d’Aste di Salerno. La Lectio Magistralis di Sgarbi dedicata a Caravaggio, in programma sempre venerdì, sarà solatnto uno dei molti appuntamenti previsti in calendario, con happening musicali, perfomance artistiche, workshop, letture che vedranno coinvolti professionisti e personalità del mondo del mercato dell’arte e della cultura. Domenica alle 18.30 premiazione degli artisti.