Preparate le papille gustative per la 20° edizione de “I primi d’Italia”

i primi d'italia

di Donatella Binaglia

Edizione numero 20 per “I primi d’Italia che, dal 27 al 30 Settembre, festeggia i suoi traguardi (100.000 presenze lo scorso anno in 4 giorni) dedicando questa edizione al gentil sesso, ovvero alle grandi donne del mondo del cibo, della cultura e dello spettacolo.

Il calendario è ricco di appuntamenti con 18 villaggi del gusto, aree dedicate al buon magiare. Sarà possibile degustare: riso e tortello mantovano, gluten free e polenta, cous cous, tipicità toscane, primi alle erbette selvatiche, tartufo, primi di mare di San’Erpidio, gnocchi fatti a mano, paella, amatriciana, pasta fresca ripiena e un intero villaggio dedicato ai primi di Anna Moroni direttamente dalla Prova del Cuoco.

I Primi d’Italia si confermano anche solidali, ospitando due appuntamenti i cui proventi andranno all’associazione internazionale Soroptimist: una cena barocca di apertura del festival (26 settembre) e uno spettacolo di beneficenza a cura della compagnia OLBC (Jesus Christ Superstar, 28 settembre).
Il 27 settembre sarà consegnato un premio a Gessica Notaro e a tante altre famose attrici. Molto caldo e interessante sarà il palco dei Primi d’Italia che ogni sera proporrà momenti di intrattenimento. Si parte con Anna Tatangelo che aprirà il festival giovedì 27 alle 22.00. Venerdì sarà la volta di Giovanni Ciacci alle 19.00 e di Gianluca Impastato che da Colorado arriverà alle 22.00 con un divertentissimo spettacolo.

Sabato 29 alle 16.00 è di scena Anna Moroni con un appetitoso cooking show. La serata si chiude alle 22.00 con i talentuosi Gemelli di Guidonia di edicola Fiore.

Domenica 30 sul palco si esibiranno la P-Funking Band alle 15.00, un cooking show dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani alle 17.00 per concludersi alle 21.00 con la musica dei 900’s Swing.
Giovanni Patriarchi, assessore al turismo comune di Foligno, in conferenza stampa, ha ricordato che: “Questo è il festival più importante che si tiene nella nostra città, un vero esempio di manifestazione che riesce a spostare persone da diverse regioni italiane. La prima edizione dei “Primi d’Italia è stata nell’anno del terremoto del ’97 ci serviva riqualificare il nostro territorio e tornare a far rivivere il centro storico di Foligno. Oggi siamo alla XX° edizione e possiamo invitare tutti a vivere le taverne e il nostro centro storico, completamente ristrutturato”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi