Alberto Rollo, “Un’educazione milanese” al Corciano Festival

corciano festival

Oggi pomeriggio, giovedì 17 agosto, alle ore 18.30 nel Chiostro del Palazzo ComunaleAlberto Rollo presenterà il suo romanzo d’esordio “Un’educazione milanese” (Manni), finalista al Premio Strega 2017. Giornalista, a lungo direttore editoriale di Feltrinelli e adesso alla guida della casa editrice Baldini & Castoldi, Rollo è un intellettuale di grande spessore che in questa sorta di autobiografia narrativa ha legato a doppio filo la sua formazione umana e culturale all’evoluzione di una città, Milano, che dal Dopoguerra a oggi ha cambiato faccia molte volte. Insieme a lui, Giovanni Dozzini. (In caso di maltempo l’evento si terrà nella Sala del Consiglio Comunale).

Naturalmente gli appuntamenti non si esauriscono qui, alle ore 21.30, con partenza dal Giardino dell’Antico Spedale, la seconda replica dello spettacolo itinerante messo in scena da Farneto Teatro “Molto rumore per nulla” (Much ado about Nothing) di William Shakespeare, con la regia e la drammaturgia di  Maurizio Schmidt e la direzione musicale di Cristiano Arcelli. Fino al 19 agosto Corciano diventa Messina, un borgo cortese, discretamente tradizionalista nei palazzi e discretamente retrogrado per le strade: insomma la Sicilia dell’onore, delle femmine chiuse in casa, dell’amore e dei carrettieri. Il mondo in cui si dice “mizzega”. Lo spettacolo si svolgerà in diversi luoghi nel borgo di Corciano, dal Giardino dell’Antico Spedale, alle Collina del convento di Sant’Agostino per terminare nella Chiesa di Sant’Agostino. Gli attori in scena: Irene Timpanaro, Silvia Valsesia, Elisabetta Vergani, Giusto Cucchiarini Claudio De Maglio, Antonio Gargiulo, Luca Mammoli, Pino Menzolini, Lorenzo Schmidt e Marco Sgrosso. Ai fiati Cristiano Arcelli, alla fisarmonica Sara Calvanelli e alle percussioni Leonardo Ramadori. 

Proseguono inoltre le mostre del Corciano Festival, fino all’8 ottobre nella Chiesa-Museo di San Francesco “Lauda Decem et Pastorem. Fulvio della Corgna Principe della Chiesa e Signore di Perugia” a cura di Tiziana Biganti, Isabella Farinelli, Alessandra Tiroli, con la collaborazione di Mons. Fausto Sciurpa e Alberto Maria Sartore. Nelle Sale dell’Antico Mulino
del Palazzo Comunale “STIGMĂTA 
- La tradizione del tatuaggio in Italia” a cura di Luisa Gnecchi Ruscone 
e Associazione Stigmăta, 
in collaborazione con
il Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” Università di Torino e con il Museo Archeologico dell’Alto Adige, vistabile fino a domenica 20 agosto. E ancora, nelle Sale del Chiostro
del Palazzo Comunale la Mostra-mercato 
”Corciano Festival incontra i Presidi Slow Food e le eccellenze dell’Umbria” a cura di
Associazione Turistica
 Pro Loco Corciano, Slow Food condotta del Trasimeno,
GAL Media Valle del Tevere. Orario apertura mostre: dal 5 al 20 agosto, giorni feriali dalle h 17 alle 23; festivi e prefestivi dalle h 10 alle 13 e dalle h 17 alle 23.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi