“Armonie – festival in movimento” – rassegna di concerti tra Trasimeno e Roma

armonie festival

E’ partita da Città della Pieve mercoledì 24 agosto, nella cornice della Chiesa di Santa Maria dei Servi, “Armonie – festival in movimento”.

Alla sua prima edizione il festival è frutto della collaborazione tra due Associazioni, Made in Music, con sede a Roma e Sarasvati con sede a Città della Pieve, entrambe già impegnate nella programmazione e organizzazione di altre manifestazioni musicali. Il festival nasce dalla volontà di essere un punto di incontro di giovani musicisti provenienti da diverse culture e nazionalità: una multiculturalità che arricchisce la rassegna stessa e che vuole essere trasmessa al pubblico.

Dislocato in 5 città del centro Italia Armonie, festival itinerante, coinvolge luoghi di particolare interesse artistico e culturale valorizzandoli con l’esecuzione di musiche che spaziano da Mozart a Schumann, da Debussy a Bartok,  sottolineando in tal modo il connubio musica-territorio. Ad esibirsi saranno giovani artisti internazionali provenienti da tutto il mondo.

Dopo il primo appuntamento del 24 agosto che vedrà coinvolti Daria Nechaeva e Jonathan Ferrucci in un concerto per violino e pianoforte, giovedì 25 agosto sarà la volta di Catherine Trottmann e Eloïse-Bella Kohn impegnate in un concerto per pianoforte e voce a Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago.

La rassegna si sposterà domenica 28 agosto a Roma, al Teatro Belli, situato nel centro storico romano (Trastevere), in cui ad esibirsi saranno i Musaica, ensemble di musica etnica.

Prosegue martedì 30 agosto a Panicale, Chiesa della Madonna della Sbarra con Oscar Alabau Fernandez al violoncello e Jean-Sélim Abdelmoula al pianoforte e terminerà mercoledì 31 agosto con il Quartetto Sincronie e Giulia Grassi al pianoforte. La realizzazione del festival è stata resa possibile anche grazie al patrocinio dei Comuni di Perugia, di Città della Pieve, di Castiglione del Lago e di Panicale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi