Zafferano: Gianfranco Vissani aprirà la XXI edizione della mostra mercato

zafferano

Dal 29 ottobre all’1 novembre a Cascia torna la XXI edizione della Mostra mercato dello zafferano. Per l’apertura della kermesse il maestro Gianfranco Vissani presenterà al pubblico “due grandi sorprese”, due suoi nuovi piatti a base della pregiata spezia, frutto della sapienza e maestria dello chef.  Il cartellone della manifestazione è stato illustrato lo scorso 25 ottobre a Perugia, nel Palazzo della Provincia, da Mario De Carolis, sindaco di Cascia, Marco Emili, vicesindaco e assessore al turismo, Monica Del Piano, assessore alla cultura, e Roberta Galassi, dirigente scolastico dell’Istituto alberghiero di Spoleto ‘De Carolis’ e sede distaccata di Roccaporena.

Degustazioni di piatti allo zafferano, visite ai campi di zafferano, street food, spettacoli musicali, convegni tematici e show cooking caratterizzeranno la quattro giorni. “Riproponiamo questa manifestazione autunnale che promuove uno dei nostri prodotti più tipici, lo zafferano, e con esso, però, tanti altri – ha sottolineato il sindaco De Carolis –. Un evento che non è solo dedicato all’aspetto agroalimentare, ma ha anche importanti risvolti culturali e sociali. C’è ad esempio il problema dello spopolamento dei territori di montagna: riuscire ad attrarre turisti, valorizzare i nostri prodotti tipici e far lavorare le nostre imprese è essenziale per il futuro di queste aree”. “Come favorire lo sviluppo delle comunità di montagna – ha quindi ricordato Emili – sarà proprio il tema del convegno in programma il primo giorno della manifestazione, sabato 29 ottobre alle 9.30 ai giardini Mario Magrelli”. Vi interverranno, tra gli altri, anche l’assessore regionale alle politiche agricole Roberto Morroni e il presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini Pietro Bellini. Al convegno seguirà l’apertura degli stand e l’inaugurazione della 21esima Mostra mercato alle 12. Alle 15.30 verrà presentato il libro ‘Il cibo dei padri. Tradizioni alimentari dell’Umbria rurale’ di Mario Polia. “Le tradizioni – ha commentato Del Piano – ci permettono di capire tanti aspetti della cultura del passato e, attraverso, la sua conoscenza capire meglio il presente e progettare bene il futuro. Questo è particolarmente importante per i giovani”. Alle 16.30, ai giardini Magrelli, sarà quindi la volta dello spettacolo culinario del maestro Vissani.

Domenica e martedì si potranno effettuare visite guidate ai campi di zafferano. Domenica si esibiranno anche gli studenti dell’Istituto alberghiero De Carolis alle 12. “Trentacinque ragazzi – ha spiegato Galassi – utilizzeranno i prodotti del territorio e creeranno ravioli di farro su fonduta di pecorino e zafferano di Cascia e una frolla di lenticchie con bavarese allo zafferano di Cascia. Servirà anche ai nostri studenti per conoscere meglio questo prodotto eccezionale”. Domenica e lunedì alle 18 si potrà degustare gratuitamente zuppa di farro allo zafferano, lunedì yogurt allo zafferano Grifo Latte e martedì una torta allo zafferano. Ma menù a base di piatti allo zafferano verranno serviti anche in tutti i ristoranti cittadini. Street band e artisti di strada allieteranno invece i pomeriggi dei turisti. Previsti, inoltre, giochi, laboratori sull’utilizzo dello zafferano, raduni automobilistici e visite al museo.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi