Donazione organi: Spello aderisce a “Una scelta in Comune”

donazione organi

Anche Spello aderisce al progetto “Una scelta in Comune” offrendo ai cittadini in occasione del rinnovo della carta d’identità la possibilità di esprimere la volontà sulla donazione di organi e tessuti.

Facendo seguito a un’apposita delibera della Giunta Municipale, a partire da martedì 2 febbraio 2016, chiunque si presenti all’Anagrafe per il rilascio/rinnovo/duplicato/sostituzione del documento d’identità potrà scegliere se rendere o meno una dichiarazione (assenso o diniego alla donazione degli organi) e collegare tale decisione a un tratto identitario piuttosto che a una scelta di salute.

Questa opportunità consente che la dichiarazione resa dal cittadino presso l’Anagrafe sia raccolta e resa subito disponibile anche al Sistema Informativo Trapianti (SIT) al fine di consentire la consultazione, in tempo reale e 24 ore su 24, presso i Centri di Coordinamento regionali trapianti al momento di un eventuale decesso della persona.

“L’obiettivo è quello di offrire anche ai cittadini di Spello l’opportunità di esplicitare la propria volontà rispetto alla donazione degli organi – afferma l’assessore comunale alle politiche sociali Chiara Zuccari -. Visto l’argomento estremamente sensibile nei mesi scorsi mi sono attivata per coinvolgere anche i medici di base e quelli del centro salute che sono naturalmente a disposizione per ogni richiesta di chiarimento da parte dei cittadini. Ritengo infatti che la loro professionalità li renda i soggetti più prossimi e capaci per rispondere alle domande e alle perplessità che in ciascuno di noi possono sorgere nel momento in cui si apre questa profonda e intima riflessione”.

Dal punto di vista dell’iter procedurale, qualora il cittadino sia favorevole a esprimere la propria volontà, dovrà compilare integralmente e sottoscrivere un modulo fornito l’ufficiale d’anagrafe; questa sarà l’unica documentazione attestante la dichiarazione poiché non ci sarà nessuna menzione sulla Carta d’Identità cartacea o elettronica. Contestualmente, l’ufficiale d’anagrafe inserirà l’informazione riportata nel modulo in una procedura informatizzata che permetterà al Sistema Informativo Trapianti (SIT) di acquisire telematicamente le informazioni. Una copia del modulo compilato e sottoscritto dal cittadino, insieme alla ricevuta cartacea attestante l’avvenuta trasmissione della dichiarazione di volontà, sarà conservata presso la sede del Comune e una copia verrà consegnata al cittadino che non dovrà conservarlo insieme alla carta di identità. Le dichiarazioni registrate nel SIT possono essere modificate in qualsiasi momento presso l’ASL di appartenenza.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Spello.

 

Credits: foto www.aido.it

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi