Eurobirdwatch: l’evento europeo più importante dedicato al birdwatching

eurobirdwatch

Due giornate dedicate al birdwatching, divertendosi con il “Big Day” e partecipando al più grande censimento degli uccelli selvatici in Europa. 

Si svolgerà sabato 2 e domenica 3 ottobre la nuova edizione dell’Eurobirdwatch, il più importante evento dedicato al birdwatching, in programma in oltre 30 paesi europei e organizzato da BirdLife Europa.

Come di consueto, sarà la Lipu, partner italiano di BirdLife International, a organizzare gli eventi nel nostro Paese: le oltre 50 iniziative, aperte al pubblico, si terranno nelle oasi e riserve gestite dall’Associazione e in altre aree protette, o ad alto valore ornitologico, scelte dai volontari delle sezioni della Lipu per la presenza di uccelli selvatici, come zone umide, fiumi, aree costiere, boschi e colline.

Tra i luoghi dell’Eurobirdwatch scelti dai volontari della Lipu troviamo la Riserva della Val Rosandra (Friuli Venezia Giulia), Comacchio, nel cuore del Parco del Delta del Po emiliano-romagnolo, il Parco regionale di Colfiorito (Umbria), la Riserva Saline di Tarquinia (Lazio), le zone umide della Sicilia e decine di altre splendide aree in tutta Italia ricche di natura e biodiversità.

Grazie all’aiuto dei volontari e dello staff, i partecipanti potranno imparare a riconoscere gli uccelli: dai più comuni aironi come garzette e aironi cenerini al raro airone rosso, dai rapaci come il falco di palude e l’albanella reale ai più piccoli pettirossi, fringuelli e luì piccoli. In tutto circa 200 specie, tra nidificanti, erranti o in migrazione.

Come ogni anno, anche la Lipu, sul modello della citizen science, raccoglierà con tutti i partecipanti preziose informazioni su specie ed esemplari osservati, dati che confluiranno a livello europeo e costruire un quadro degli avvistamenti in Europa, in un periodo clou per la migrazione autunnale degli uccelli selvatici.

Inoltre, si svolgerà, sempre il 2 e 3 ottobre, la gara di birdwatching del “Big Day”: premi saranno conferiti ai gruppi che avvisteranno 1) il maggior numero di esemplari; 2) quello che individuerà la specie dichiarata prima dell’evento e 3) quella “segreta” (resa nota dopo l’evento). Verrà anche premiata la fotografia più bella e che racconta nel miglior modo l’Eurobirdwatch.

“L’Eurobirdwatch – dichiara Aldo Verner, presidente della Lipu – offre un contributo scientifico alla conoscenza della migrazione ma rappresenta anche una bellissima occasione di divertimento individuale e collettivo. La natura non smetterà mai di sorprendere e di affascinare, ma occorre tutelarla con attenzione. Ancora troppe sono le minacce che incombono su habitat e specie: e anche il birdwatching, praticato con regolarità, può aiutare a difendere la natura”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi