La Festa della Cipolla di Cannara compie 40 anni

festa della cipolla di cannara

Festeggia 40 anni di successi la Festa della cipolla di Cannara, in programma nel borgo umbro da martedì 30 agosto a domenica 11 settembre, con una pausa lunedì 5 settembre.

Saranno sei gli stand gastronomici a disposizione dei visitatori che proporranno specialità alla cipolla cannarese, unica nel suo genere come fragranza, gusto e colore.

Durante il cooking  show di anteprima all’Hotel Brufani ad essere protagonisti della lavorazione del noto bulbo gli chef Michele Pidone, dello stand Cortile Antico, con risotto cacio e pepe con polvere di cipolla bruciata, Emanuele Sorbini, dello stand El cipollaro, con tagliatelle paglia e fieno alla cannarese, e Adriano Asisani, dello stand Giardino Fiorito, con filetto di maiale con cipolle, mandorle, mostarda e crostone di pane bianco.

“CipollApp” rappresenta una delle novità della Festa della Cipolla 2022: “Questa innovazione  – Roberto Damaschi, presidente dell’Ente Festa della cipolla – permetterà di consultare il menù in anticipo e di prendere il numero, nella taverna dove si vuol magiare, per poi girare liberamente lungo le vie del paese; quando arriverà il turno per sedersi Cipolla Up invierà una mail per avvisare. Questa novità permetteranno di non vedere le file fuori dai ristoranti e lasciare liberi i visitatori di godere delle iniziative che ci saranno nei giorni della festa.

Si parte, dunque, martedì 30 agosto alle 21.30 da piazza san Matteo con la settima edizione di ‘Sindaci al dente’, sfida culinaria tra il sindaco di ‘casa’ Fabrizio Gareggia e quello di Foligno, Stefano Zuccarini, per poi proseguire con lo spettacolo del comico Dario Cassini mercoledì 31 agosto e il concorso canoro ‘Cantacipolla’, alla sua quarta edizione, giovedì primo settembre.

Gli appuntamenti con la comicità e la musica saranno diversi, tra questi: ’80 nostalgia di Califano, tributo al poeta chansonnier della canzone italiana, con Gianfranco Butinar che sarà accompagnato dai musicisti Stefano Scartocci, Giandomenico Anilino ed Eric Daniel (venerdì 2 settembre), lo spettacolo ‘Daniele si nasce’ con il vincitore Tali e Quali 2022, Daniele Quartapelle, sosia di Renato Zero (sabato 3 settembre) e quello dell’attore comico Massimo Bagnato (domenica 4); e poi ancora il concerto di Maurizio Solieri, chitarrista di Vasco Rossi per oltre trent’anni (sabato 10 settembre).

C’è spazio anche per lo sport, con il motoraduno organizzato dai ragazzi dell’Onion disco pub e il IV raduno di mountain bike (entrambi domenica 4 settembre), la corsa podistica Cannarun (6 settembre) e il torneo di calcio a undici ‘I˚ memorial Sabrina Betti’ al parco XXV aprile (semifinale il 6 settembre e finale l’11 settembre), in cui prenderanno parte le rappresentative di Associazione nazionale Magistrati, Unione stampa sportiva italiana (Ussi) Umbria, Questura di Perugia e Legione Carabinieri Umbria. I bambini potranno, inoltre, partecipare a laboratori per imparare a rispettare l’ambiente, a cura di Umbraflor in centro storico (Programma completo su ‘CipollApp’ o sul sito festadellacipolla.com).

Al cooking show erano presenti anche Fabrizio Gareggia, sindaco di Cannara, e Lucia Paoli, assessore a Decoro urbano e Manutenzione del patrimonio comunale di Cannara.

“Ci siamo interrogati molto sul perché la Festa della cipolla abbia tanto successo di pubblico – ha dichiarato Gareggia –. Un primo aspetto è sicuramente dato dall’impegno dei nostri agricoltori nel creare un prodotto di qualità, che richiede terreni particolari, cura delle colture e lavoro manuale, perché le cipolle vanno estirpate, raccolte e intrecciate a mano, con una sapienza che è un patrimonio importante. Il secondo aspetto è la capacità dei nostri cittadini di fare squadra e di mettere a loro agio tutte le persone che vengono a Cannara in una festa che, sebbene di grandi dimensioni, resta a dimensione umana”. Il sindaco ha poi ricordato che la cipolla, che è già stata riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale (Pat) dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, sta per ottenere il marchio di Indicazione geografica protetta. “É giunta al termine la fase dell’istruttoria del dossier – ha spiegato Gareggia –. Adesso serve un ultimo passaggio formale all’interno dell’Associazione dei produttori cannaresi per deliberare la presa d’atto di questo dossier, poi l’associazione lo inoltrerà, tramite il Parco tecnologico 3A e il Comune, al Ministero per l’approvazione definitiva. Tempi previsti tra i sei e i nove mesi”.

donatella binagliaDonatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi