Festival Internazionale Green Music: tanti eventi in tutta l’Umbria

festival internazionale green music cartoline dal trasimeno passignano sul trasimeno

Il Festival Internazionale Green Music, grazie al lavoro del direttore artistico Maestro Maurizio Mastrini e grazie al prezioso supporto del GAL Trasimeno Orvietano, del GAL Valle Umbra e Sibillini e di altri Enti locali, procede con un programma ricco di appuntamenti. 

 Giovedì 4 agosto alle ore 18,30 saranno nuovamente ospiti del Festival i fisarmonicisti Federico Gili e Matteo Marinelli, che formano l’AccorDuo e che si esibiranno presso i giardini pubblici di Cannara. Oscar mondiali della fisarmonica, i Maestri sono membri della prestigiosa Orchestra Fuccelli Fisarmony e hanno vinto diversi concorsi nazionali ed internazionali. Offriranno un vasto programma che spazia dalla tradizione americana al tango argentino, fino alla canzone italiana rivisitata in chiave jazz.

La pianista Eloisa Cascio sarà protagonista del concerto del 4 agosto alle ore 21 presso i giardini pubblici di Sellano. Pur essendo molto giovane vanta già una carriera di successo: ha tenuto concerti in Europa, Stati Uniti e Sud America e ha vinto il Premio Speciale Steinway Piano Series, assegnato a nuovi talenti di eccezionali qualità. Presenterà al pubblico un programma che include opere di Mozart, Brahms e Schubert.

Venerdì 5 agosto alle ore 18,30 il chitarrista Francesco Tizianel si esibirà a Passignano sul Trasimeno, presso la Rocca Medievale. È un compositore, arrangiatore e polistrumentista e usa una particolare chitarra a 7 corde progettata da lui, insieme ad una strumentazione di livello eccellente. Durante il concerto rivisiterà alcuni brani classici della musica pop in chiave acustica, tra i quali Don’t stop me now e Man in the mirror.

Il Duo Mistral, duo di pianoforte e clarinetto formato dai Maestri Antonio Puglia e Mariano Meloni, suonerà nella Piazza Comunale di Ficulle venerdì 5 agosto alle ore 21. Il concerto ha il titolo Tra Swing Jazz e Klezmer e il repertorio spazierà dal 1700 fino alla musica jazz e contemporanea passando per alcuni brani della tradizione ebraica. 

Anche questi concerti, così come tutti gli altri in programma all’interno del Festival Internazionale Green Music, saranno completamente gratuiti, in linea con i valori della manifestazione e del suo direttore artistico, che mira a diffondere cultura musicale senza alcun tipo di barriera, nemmeno economica.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi