Persone scomparse: in Italia perse le tracce di migliaia di persone

persone scomparse

Come testimonia la longevità della trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto?” il fenomeno delle persone scomparse non accenna a diminuire con il passare del tempo

 

Il 12 Dicembre è stata la giornata nazionale dedicata al ricordo delle persone scomparse e il Comune di Perugia ha aderito all’iniziativa, promossa dall’associazione Penelope Umbria ONLUS, illuminando di verde la Fontana Maggiore.  Un piccolo contributo dal grande significato, in ricordo di tutte le persone scomparse e mai trovate e un segnale di vicinanza alle loro famiglie.

Penelope Umbria ONLUS è stata costituita il 12 luglio 2010 dalla Dott.ssa Adelaide Di Basilio tutt’ora Presidente e opera nella regione in coordinamento con l’Associazione Penelope Italia. In Umbria alla data del 30 giugno 2020 sono ancora 221 le persone scomparse da ritrovare. Secondo gli ultimi dati della relazione stilata dal Commissario Straordinario e dal Ministero dell’Interno, sono in Italia 250.008 le denunce di scomparse registrate dalle Forze dell’ordine dal 1° gennaio 1974 al 30 giugno 2020. Di queste, 188.182 riguardano persone ritrovate. Mancano ai loro cari ancora 61.826 scomparsi.

Quando scompare un proprio caro la sensazione di sconforto, impotenza e smarrimento pervadono corpo e anima di chi resta con il cruccio di non sapere cosa sia successo realmente. Qui si inserisce il prezioso sostegno dell’associazione Penelope Umbria ONLUS alle famiglie delle persone scomparse che fa da intermediari tra le famiglie degli scomparsi e le istituzioni, avendo un rapporto diretto con il Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse. L’associazione  inoltre è in grado di fornire gratuito patrocinio legale e assistenza psicologica alle famiglie colpite da questo dramma.

Molti sono gli obiettivi raggiunti dall’Associazione negli anni, tra i più importanti l’obbligo della presa in carico della denuncia di scomparsa nelle prime 24 ore con l’attivazione dei piani territoriali di soccorso in coordinamento con le Prefetture per intervenire tempestivamente con una task-force.

donatella binagliaDonatella Binaglia

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi