InvestiAMO sociale: tutto è pronto per il primo ciclo di 13 seminari

cristina colaiacovo

“InvestiAMO sociale” entra nella sua fase operativa. Dopo le presentazioni dei giorni scorsi durante le quali ne sono stati delineati gli obiettivi e i contenuti, il programma formativo organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a sostegno del Terzo settore avrà inizio in modalità online il prossimo 8 aprile, con il primo ciclo di 13 seminari coordinato dal Prof. Giuseppe Campana, Dottore Commercialista ed esperto del Terzo Settore, incentrato sulla Riforma del Terzo settore.

Si tratta di uno dei tre filoni tematici individuati dalla Fondazione – gli altri due sono la Progettazione sociale e il Management e la comunicazione, con inizio rispettivamente a settembre e a novembre 2021 –  per affiancare e accompagnare la crescita degli Enti del Terzo settore fornendo agli operatori conoscenze e competenze necessarie ad affrontare i cambiamenti e le sfide del futuro.

In tale ottica il ciclo dei 13 seminari dedicati alla Riforma del Terzo Settore – che oltre a quello del Prof.  Giuseppe Campana avrà il prezioso contributo di altri autorevoli esperti esterni e di alcuni rappresentanti degli Organi e della struttura operativa della Fondazione stessa – non sarà aperto soltanto agli Enti del Terzo settore ma anche ai professionisti, come i dottori commercialisti per i quali la partecipazione ai corsi sarà oggetto dell’attribuzione di crediti ai fini della formazione professionale continua.

“L’istituzione di un percorso formativo sulla Riforma del Terzo Settore nell’ambito del più ampio progetto InvestiAMO sociale che prevede anche l’apertura di un concorso – afferma la Presidente della Fondazione Cristina Colaiacovo – è la risposta a una vera e propria esigenza di chiarire le coordinate in cui si muove la Riforma, con l’obiettivo di aiutare le realtà del Terzo settore ad orientarsi in uno scenario molto complesso, fatto di nuove potenzialità ma anche di nuovi obblighi ai quali occorre far fronte. Oltre ad offrire una panoramica della Riforma, attraverso i singoli moduli si entrerà dunque nei dettagli approfondendo gli aspetti più rilevanti ad essa connessi, dal punto di vista fiscale e non”.

Il primo incontro del ciclo, dedicato a “La Riforma del Terzo settore nel quadro evolutivo dell’economia civile”, sarà introdotto proprio dalla Presidente Cristina Colaiacovo ed avrà come relatori il Direttore generale della Direzione del terzo settore e responsabilità Sociale delle imprese del Ministero Lavoro e Politiche sociali, Alessandro Lombardi, e il Professore in Economia del Terzo Settore dell’Università degli Studi di Perugia, Carlo Andrea Bollino, che interverranno sulle linee generali della Riforma, orientata a dare nuova linfa alle organizzazioni rendendole più produttive e pronte a diffondere nuovi modelli di impresa e nuove opportunità di lavoro.

Il tema del secondo appuntamento, “Inquadramento della Riforma del terzo settore”, verrà trattato dal Vicepresidente della Fondazione Nicola Bastioni e da Luca Gori, Professore del Diritto del Terzo settore della Scuola dell’Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa e consulente del Ministero delle Politiche sociali, che analizzerà le nuove regole civilistiche – statuti, governance e controlli – e l’ambito di applicazione delle stesse.

Si concentra su “Gli Enti tipici del Terzo settore le organizzazioni di volontariato e le associazioni di Promozione social” il terzo appuntamento nel quale il Presidente Giancarlo Billi, il Consigliere Manlio Mariotti e il consulente Antonio Sisca del Cesvol e Daniela Monni, membro del CdI e Presidente della Commissione Welfare e Volontariato della Fondazione, affronteranno l’ordinamento, l’amministrazione e le agevolazioni del Terzo settore, mentre “Il volontariato e le prestazioni gratuite retribuite negli Enti del Terzo Settore” sarà l’argomento al centro del quarto incontro al quale interverranno Antonio Lanuti della Commissione Welfare e Volontariato della Fondazione, Sonia Capparelli, Responsabile Sezione Persone giuridiche volontariato della Regione Umbria, il direttore Salvatore Fabrizio, Massimo Ceccarelli e Antonio Sisca del Cesvol e Don Riccardo Pascolini del Coordinamento regionale Oratori Umbri e segretario Forum Oratori Italiani.

I seminari in calendario per il mese di maggio si apriranno con il quinto incontro del ciclo formativo, con Anna Maria Baldoni, componente del Cda della Fondazione, Carlo di Somma, Presidente di Confcooperative Umbria e Andrea Bernardoni di Legacoop Umbria che parleranno di come cambiano “Le cooperative nell’ambito della Riforma del Terzo settore”.

Verterà su “Il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. Il Rapporto degli ETS con gli Enti pubblici” il sesto incontro, che vedrà la presenza del Segretario Generale della Fondazione Fabrizio Stazi, del Prof. Giuseppe Campana e di Anna Lisa Lelli, responsabile sezione Terzo Settore ed Economia Sociale della Regione Umbria, per offrire un quadro su strutturazione e uffici del Registro Unico, sulle procedure e sulle tempistiche per l’iscrizione, sul regime pubblicitario, il partenariato, le convenzioni e gli affidamenti.

“Il Profilo fiscale degli Enti del Terzo settore” e “Il Sistema di bilancio degli ETS: il bilancio civilistico” sono i temi trattati nel corso del settimo e dell’ottavo incontro  – che verranno introdotti rispettivamente  ancora da Anna Maria Baldoni e da Nicola Bastioni – dallo stesso Prof. Giuseppe Campana, dal Presidente dell’Ordine dei Commercialisti Andrea Nasini e da Francesco Maria Perrotta, che si concentreranno sugli aspetti fiscali della Riforma (tra i quali i criteri ai fini della detassazione, le principali agevolazioni fiscali e le donazioni) e sui contenuti, gli schemi obbligatori e i principi di riferimento dei bilanci.

Al nono appuntamento, “Il Sistema di bilancio degli ETS: il bilancio sociale” interverranno ancora Daniela Monni e Giuseppe Campana e, con loro, Paolo Esposito, Professore dell’Università del Sannio e Componente Gruppo Ricerca GBS che ha elaborato il Documento di ricerca “Rendicontazione sociale nel non profit e Riforma del Terzo Settore”. Tra gli argomenti del seminario le principali novità introdotte nel sistema normativo, le peculiarità della rendicontazione, le precisazioni sul processo di costruzione del bilancio sociale.

Il ciclo prosegue con un focus su “La valutazione delle attività negli Enti del Terzo Settore” con Sergio Pieroni, Project Manager Auditor della Fondazione e Sara Rago, Coordinatrice Are Ricerca AICOON, che affronteranno temi come la misurazione e la valutazione qualitativa/quantitativa degli effetti delle attività svolte dagli Enti del Terzo settore e il processo di valutazione di impatto sociale: definizione, metodologia e destinatari.

E’ legato all’emergenza sanitaria l’undicesimo incontro, dal titolo “Il Terzo Settore dopo la crisi pandemica”: Antonio Lanuti della Commissione Welfare della Fondazione, Salvio Capasso, Responsabile Servizio Imprese e territorio del Centro studi economico e Autilia Cozzolino, Ricercatrice senior del Servizio Imprese e Territorio del Centro studi economico SMR, parleranno del ruolo, delle sfide, dei percorsi e degli ostacoli per il Terzo Settore nella fase post pandemia.

Su “Gli enti tipici del Terzo Settore: le imprese sociali” si soffermeranno Anna Maria Baldoni, Giuseppe Campana e Francesca Picciaia,  Ricercatrice Dipartimento Economia dell’Università degli Studi di Perugia ed autrice di testi e articoli su “Impresa Sociale” ponendo attenzione sui profili oggettivi e soggettivi dell’impresa sociale, sulla costituzione, sulla governance e sulle agevolazioni.

“Rol & Runts: cosa cambia nell’attività istituzionale della Fondazione” è il tredicesimo e ultimo appuntamento del ciclo, durante il quale Cesare Mancini, Vice Segretario Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e Paolo Venturi, Professore di Imprenditorialità e Innovazione sociale dell’Università di Bologna e Direttore AICCON, illustreranno le modifiche regolamentari e procedurali apportate dalla Fondazione per tener conto delle novità della Riforma. Al termine dell’incontro la Presidente Colaiacovo traccerà un primo bilancio in merito alla partecipazione e ai risultati del percorso formativo.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi