James Senese Napoli Centrale: grande sound a Trasimeno Blues

james senese napoli centrale

Serata di grande musica ieri sera alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago con il blues partenopeo di James Senese Napoli Centrale, virtuosi musicisti che tutti ricordano insieme a Pino Daniele nell’indimenticabile tour del 1980.

Il concerto, nell’ambito della rassegna Trasimeno Blues e andato rapidamente sold out, è stato preceduto dal docufilm “James” dedicato a James Senese, per la regia di Andrea Della Monica, presentato con successo lo scorso anno a Venezia, in occasione del Festival del Cinema. La vita, le esperienze, l’arte di James Senese dagli esordi con gli Showmen, all’esperienza di Nero a Metà che lo ha reso famoso presso il grande pubblico, fino ai giorni nostri, in una cavalcata di ricordi e volti che hanno fatto di James Senese il grande sassofonista che ha emozionato il pubblico umbro ancora una volta.

In due ore di musica Senese ha proposto i suoi brani che attraversano cinquant’anni di carriera, in atmosfere jazz, funky e, ovviamente, blues, create con gli inimitabili assoli del suo sax. Il sole di Napoli, il buio delle periferie metropolitane, la malinconia delle atmosfere “black”, la rabbia degli ultimi, tutto questo e molto di più nei ritmi ora lenti e sofferti, ora decisi ed intensi, il tutto sempre accompagnato da un profondo amore per Napoli e per la musica.

Hanno accompagnato James Senese: Lorenzo Campese alle tastiere, Rino Calabritto al basso, Fredy Malfi alla batteria. La Rocca Medievale di Castiglione del Lago è un luogo ideale per accogliere serate magiche ed intense come quella che ha visto Senese incantare il pubblico.

Si prosegue stasera con il maliano Abou Diarra, virtuoso dell’antico strumento africano kamale’n goni, sabato 24 si esibirà il grande sassofonista Sax Gordon, per poi chiudere domenica 25 luglio con l’artista touareg Bombino per l’occasione affiancato da Adriano Viterbini, chitarrista e fondatore dei Bud Spencer Blues Explosion.

Con ancora le note di Senese nelle orecchie e nel cuore possiamo affermare, come il titolo del suo ultimo album, che “James is back“!

Giulio Pocecco

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi