Olea Mundi. Lugnano in Teverina ed Assisi insieme per la pace

collegiata lugnano in teverina

Una due giorni dedicata alla collezione mondiale di ulivi “Olea Mundi” per celebrare l’olio extravergine è in programma sabato e domenica prossimi (15 e 16 dicembre) a Lugnano in Teverina. Lo annuncia l’amministrazione comunale che nell’ambito della Maratona dell’Olio ha predisposto un programma fatto di iniziative scientifico-culturali e gastronomiche.

L’iniziativa, spiega il Comune, è dedicata anche alla promozione delle produzioni della fascia sud dell’Umbria che si estende da Orvieto fino a Narni passando per tutti i borghi dell’amerino. La mattina del 15 dicembre i ricercatori del Cnr di Perugia e di 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria saranno a disposizione per le visite guidate alla collezione illustrando il progetto avviato nel 2014 che ha visto la realizzazione di una delle più grandi collezioni a livello mondiale con 930 olivi di oltre  300 varietà diverse provenienti da 19 paesi del mondo, tra cui Americhe, Africa, Asia e numerosi paesi del Mediterraneo.

Le conferenze – La collezione mondiale e i vari progetti di promozione territoriale connessi. Sabato 15 dicembre pomeriggio a partire dalle ore 16  inizieranno le conferenze dedicate alla collezione e all’olio extra vergine che vedranno come relatori i ricercatori del Cnr di Perugia e dell’ 3A PTA dell’Umbria. Durante le degustazioni alla galleria Pennone si svolgerà il “Faccia a faccia con il CNR”, che presenterà “Dimmi che olio hai, ti dirò chi sei”, un assaggio di extravergini a chi porterà il proprio olio, saranno spiegati pregi ed eventuali difetti.

A seguire la presentazione progetto “No fly zone” combattere la mosca olearia senza chimica, con la proiezione di un video esplicativo e assaggio dell’olio prodotto nel progetto pilota. Altro incontro avrà come titolo “L’olio extravergine umbro: un patrimonio di qualità e diversità’” con Luciano Concezzi, PTA3A, e Luciana Baldoni CNR IBBR. In programma anche il gemellaggio tra la collezione di Lugnano e  quella di Assisi che, inaugurata nel 2016 nell’orto della cattedrale di San Rufino, conta ulivi provenienti da 25 paesi del mondo.

Tale collezione, di alto valore simbolico, intende lanciare un ulteriore messaggio di pace attraverso la pianta di ulivo, da sempre simbolo di pace e luce, ad illuminare le menti dei potenti, in questo momento di grande incertezza. ”Il gemellaggio di queste due collezioni, unite ufficialmente dal 15 dicembre anche dallo stesso nome, Olea Mundi – spiega il Comune – assume un’importanza rilevante non solo per l’alto valore ambientale e agronomico ma anche per il progetto turistico ad esse collegato”.

Mettendo in rete i comuni della Maratona dell’Olio, ormai divenuta una manifestazione affermata, i comuni toccati dai più importanti siti francescani e l’associazione dei Piccoli Musei di Umbria e Lazio, 
verrà lanciato il Progetto la via Olea Mundi: turismo e cultura nel nome di Francesco, dove ogni comune coinvolto individuerà una piccola area per  ospitare una rappresentanza degli ulivi della collezione per unire simbolicamente le due collezioni Olea Mundi di Assisi e Lugnano. 
Saranno inseriti nel progetto tutti i siti francescani importanti che uniscono la Via Olea Mundi e i tanti personaggi di rilievo del francescanesimo moderno come Padre Gualtiero Bellucci, Padre Luciano Canonici, ecc.

Doverosa la partecipazione delle scuole del territorio, che saranno presenti con la scuola Primaria e secondaria oltre agli studenti dell’ITT di Amelia che il 15  e il 16 si metteranno alla prova con la analisi chimiche sull’olio presso l’Oleificio Intercomunale di Lugnano gratuite per tutti.
Grazie alla collaborazione con l’Istituto amerino che effettuerà le analisi sugli oli consegnati, verrà lanciato il concorso Polifenolio che premierà l’olio con il più alto numero di polifenoli. 
Nel pomeriggio gli stessi studenti di Chimica saranno ancora protagonisti con una piccola conferenza dal titolo Gli oleoliti: Scienza o rimedio fai da te? Inula viscosa: La pianta amica dell’Ulivo

Sarà possibile anche degustare menu di specialità  locali a pranzo all’interno della Galleria Pennone con il Lugnano Oil Gallery con la chef Livia Zambon e l’olio novello presso l’Oleificio cooperativo Intercomunale di Lugnano o nei ristoranti locali con “l’Olio in Tavola”.

Nell’edificio Fabbrica il 15 e 16 dicembre saranno visitabili i mercatini di Natale dedicati all’artigianato, al vintage e ai prodotti locali mentre,  Domenica 16 dicembre, si aprirà al Teatro Spazio Fabbrica la nuova Stagione Musicale inverno 2018-19 organizzata dall’associazione culturale Il Lentisco, con il Duo “Corde Brasiliane”.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi