A Perugia un percorso per affrontare la crisi conseguente alla malattia

medicina narrativa giornata mondiale lotta linfoma

Di fronte alla diagnosi di una malattia grave, invalidante, sia essa cronica che temporanea, non è soltanto il paziente ad entrare in una fase di “crisi emotiva”, ma anche i familiari o le persone che se ne prendono cura. I sentimenti suscitati sono molto intensi. Si può percepire un senso di irrealtà, diniego, incredulità, disorientamento, oppure sentirsi naufraghi del dolore. Tristezza, rabbia e paura, nella maggior parte dei casi tendono ad esprimersi attraverso esplosioni incontrollabili o, al contrario, ritiro in sé stessi. Che senso ha la malattia? è un percorso esperienziale, il cui titolo rappresenta la domanda da cui si partirà per costruire delle possibili risposte. Un ciclo di 5 incontri (dal 18 ottobre al 22 novembre)rivolti alla cittadinanza, per co-costruire un significato individuale e di gruppo dell’esperienza della malattia, attraverso i 5 sensi. Il percorso avrà come obiettivo, quello di creare nuove forme di adattamento con e nella malattia, attraverso la condivisione dell’esperienza emozionale dell’altro. Gli incontri si terranno presso il Cult, community hub di Perugia (via Carlo Goldoni), dalle 19.30 alle 21.

Come spiegano Monica Morelli e Marina Di Marco, le psicologhe che terranno i 5 incontri: “La malattia di una persona cara, infatti, non suscita solamente preoccupazioni riguardo al futuro, il proprio e quello dell’altro, ma sollecita meccanismi d’identificazione, sollecitando anche le nostre paure di ammalarci e morire. Familiari, amici o, più in generale, la figura di riferimento per il malato, si trovano a dover gestire i loro sentimenti e le loro emozioni rispetto alla diagnosi ricevuta e, allo stesso tempo, ad assumere il ruolo di sostenere e la funzione di accompagnare il paziente, nel processo di cura”.

L’idea alla base del ciclo di appuntamenti è che curare e prendersi cura sono due strade che non possono essere separate e distinte. Ecco le date e i temi degli altri incontri: 25 ottobre, cosa c’è oltre la malattia? Sviluppare uno sguardo consapevole. 8 novembre, il retrogusto della malattia. Masticare con cura. 15 novembre, tocco me o tocco te? I confini che separano e uniscono. Si conclude il 22 novembre con il profumo della mia storia. Il costo di partecipazione è di € 120 per tutto il ciclo di incontri, il costo è stato pensato per andare incontro alle esigenze di tutti.

Per info e iscrizioni: monicamorelli.psi@gmail.com – marinadimarco.psy@gmail.com

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi