Maria Lai. Olio al pane e alla terra il sogno: l’universo poetico dell’artista

maria lai olio al pane

Martedì 29 ottobre, alle ore 17:30, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea presenta il libro Maria Lai. Olio al pane e alla terra il sogno a cura di Marisa Dalai Emiliani e Sveva Di Martino. Questa pubblicazione, edita da Skira, svela aspetti sconosciuti dell’universo poetico di questa grande artista, approfondendone il lavoro svolto a Castelnuovo di Farfa.

“Opere e giochi per il Museo dell’olio della Sabina” è appunto il sottotitolo del volume, che ricostruisce attraverso disegni, documenti e testimonianze inedite l’origine del museo e l’apporto decisivo di Maria Lai alla sua concezione e realizzazione, tra il 1997 e il 2001, gli stessi anni in cui hanno preso forma i suoi originalissimi giochi per l’arte.

Sul punto di raggiungere il traguardo degli ottant’anni, al culmine di una vita operosissima ma apparentemente incostante, tra lavoro solitario e azioni collettive ai margini del sistema dell’arte, Maria Lai si è imbattuta in un progetto che le era profondamente congeniale: celebrare la civiltà mediterranea dell’olio in un piccolo museo etnografico del territorio laziale, il nascente Museo dell’olio della Sabina nel borgo medievale di Castelnuovo di Farfa. In quel progetto gran parte delle sue ricerche ha trovato compimento, le sue inquietudini intellettuali una sintesi, i suoi temi poetici una valenza universale. E persino la sua vocazione più profonda all’esercizio di una paideia che, nel corso della sua esistenza, aveva declinato nelle forme più varie e originali, dalla fiaba alle performances condivise, al gioco, ha potuto trovare la più libera espressione.

Il volume Maria Lai. Olio al pane e alla terra il sogno raccoglie contributi di Maria Grazia Battista, Jacopo Benedetti, Sofia Bilotta d’Onofrio, Matteo Centani, Cristiana Collu, Marisa Dalai, Sveva Di Martino, Giacomo Fuk e le serie fotografiche di Alessandro Nanni e Franco Vergine.

In questa occasione saranno proiettati segmenti di un video inedito, per la regia di Stefano Scialotti, con un’intervista all’artista. Inoltre, sarà possibile ascoltare la registrazione sonora del Canto dell’ulivo e altri canti di Ille Strazza da performance eseguite insieme a Maria Lai.

Per la presentazione di questo libro saranno eccezionalmente esposti disegni, documenti e alcune opere inedite dell’artista.

Le opere di Maria Lai conservate dalla Galleria Nazionale, Il sole scucito (1986) e C’era una volta un Dio (1990) sono attualmente esposte al museo MAXXI per la retrospettiva a lei dedicata.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi