MediCinema. Un volo poetico tra Maria, Hitchcock e il diavolo di Pupi Avati

medicinema

Proseguono a Todi le proposte di MediCinema per il weekend di Ferragosto. Nel giorno dedicato all’Assunzione della Vergine verrà proiettato un film dedicato alla Madonna al quale seguiranno proposte di estremo interesse che indagano i tanti aspetti della spititualità 

 

Ferragosto festa mariana, chi lo ricorda? Il 15 agosto è una minoranza a celebrare la ricorrenza sacra nel giorno dell’Assunzione della Vergine, oblio specchio di tante dimenticanze del nostro tempo.

“Medicinema 2020”, festa del cinema a Todi, consacra proprio a Maria il suo Ferragosto, alle ore 21:15 nel cortile episcopale della piazza del Popolo. Lo fa con un film splendido, “Maria figlia del suo figlio”, il più bello e completo dedicato alla Madonna, curato con rigore filologico da Fabrizio Costa, che sarà presente con un messaggio originale al pubblico tuderte.

Il 16 agosto alla stessa ora sarà la volta di “Troppa grazia”, pellicola di Gianni Zanasi dove un’apparizione mariana (l’intensa Hadas Yaron) a una smarrita geometra (la talentuosa Alba Rohrwacher) rivoluziona la vita di molte persone.

Il 17 agosto il critico e drammaturgo Rosario Tronnolone introdurrà con una suggestiva masterclass i temi religiosi insospettabilmente presenti nel cattolico Alfred Hitchcock. Di cui verrà proiettato alle 21:00 “Io confesso”, capolavoro sui tormenti di un sacerdote (il grande Montgomery Cliff) alle prese con un sacramento troppo più grande della ragione.

Concluderà la “serata premium” il “Biagio” di Pasquale Scimeca, storia vera di un uomo povero tra i poveri, portatore di speranza nelle periferie disperate di Palermo.

Il 18 agosto alle ore 19:00, “Tempo di volo”: dedicato alla poesia di Marta Calzoni presentata dalla scrittrice Zingonia Zingone.

Chiude alle ore 21:00 un appuntamento speciale con Pupi Avati e “Il signor Diavolo”, ritorno del regista felsineo-tuderte alle atmosfere di horror sacro padano che lo resero oggetto di culto cinefilo nei suoi esordi anni 60/70.

Il grande cinema è sempre attuale.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi