Montepulciano. 1° Meeting delle Strade del Vino, Olio e Sapori d’Italia

benozzo e il sagrantino
Le “Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia”, a distanza di due mesi dalla nascita della Federazione Italiana che le rappresenta, si danno appuntamento nel centro storico di Montepulciano, da venerdì 7 a domenica 9 giugno p.v., per il loro 1° meeting ufficiale.

Anche l’Umbria, rappresentata dal Coordinamento regionale delle Strade dei Vini e dell’Olio dell’Umbria, sarà tra i protagonisti del meeting, con le sue tipicità enogastronomiche e la sua offerta turistica.

Il programma ha inizio la sera di venerdì 7 giugno sulle tavole dei ristoranti del centro storico di Montepulciano, dove i piatti locali saranno accompagnati dai vini delle Strade del Vino d’Italia; le Strade dei Vini e dell’Olio dell’Umbria saranno ospitate al Ristorante “Pane Vino e Zucchero” dove presenteranno i vini Gamay Doc Colli del Trasimeno, Montefalco Sagrantino DOCG, Torgiano Rosso Riserva DOCG, Orvieto Classico Superiore DOC e l’Olio extravergine di oliva Dop Umbria.

Sabato 8 dalle 11:00 alle 22:00 e domenica 9 giugno dalle 11:00 alle 19:00, l’evento entra nel vivo con il mercato di prodotti tipici regionali, degustazioni itineranti di rosso di bianco (vini) e di verde (olio Evo Dop); musica folkloristica in Piazza Grande e sul Sagrato di S. Agostino sabato 8 giugno a partire dalle 19:00.

Fiore all’occhiello di questo 1° meeting il convegno “Agri-Cultura e Turismo: Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia” in programma domenica 9 giugno alle 10:30 presso il Teatro Poliziano, alla presenza di Luciano Nieto, Capo segreteria Tecnica Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, di Maria Elena Rossi Direttore Marketing e Promozione ENIT Italia e altri autorevoli relatori. Il Convegno è patrocinato dal MIPAAFT.

“Sarà un momento per confrontarci e delineare un nuovo modello di enoturismo italiano, a venti anni dalla prima legge sulle Strade del Vino, che abbia in questa grande rete orizzontale e inclusiva un cardine fondamentale – spiega Paolo Morbidoni Presidente della Federazione Italiana delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia – Il passaggio che abbiamo di fronte è cruciale, in quanto il mercato turistico legato al cibo, al vino e ai prodotti del territorio è recettivo, ma sempre più competitivo. Non possiamo permetterci il lusso di perdere altri treni.”

“Siamo pronti a ospitare il primo grande incontro delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia – spiega Doriano Bui, Presidente della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese – con le quali condividiamo gli stessi intenti di promozione enogastronomica e turistica e vogliamo collaborare per lo sviluppo di progetti di crescita comune.”

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi