Mostra Concorso Ovo Pinto 2018: un filo d’olio… dipinto

mostra concorso ovo pinto

Giunta alla sua XXX edizione, la Mostra Concorso Ovo Pinto di Civitella del Lago quest’anno omaggia il prezioso oro verde umbro, con il titolo del Tema Speciale “L’Ovo d’oliva”. Un viaggio, quello nella cultura dell’olio, che è anche portavoce di tradizione, espressione di passione per il territorio che attraversa secoli di storia, proprio della nostra della civiltà mediterranea, elemento essenziale nell’ambito gastronomico ma non solo.

La civiltà dell’olio, che profondamente ci appartiene, approda a Civitella del Lago nella Mostra Concorso Ovo Pinto 2018, in un percorso che vedrà l’arte, in tutte le sue sfumature, manifestarsi sopra l’esile superficie di un guscio d’uovo animale, sulla quale si cimenteranno artisti conclamati ed appassionati le cui opere verranno giudicate da una giuria di esperti che quest’anno sarà tinta di rosa: quattro giurate esterne infatti, saranno affiancate da un membro della Associazione organizzatrice.

“L’Associazione Culturale Ovo Pinto, – spiega Barbara Bilancioni (responsabile del Concorso) – propone un tuffo nalla cultura dell’olio. Il Tema Speciale un “filo d’olio” unirà in un fil rouge le mostre organizzate per l’occasione, grazie all’esposizione di cesti realizzati a mano dell’ “Arte dell’Intreccio” di Andreina e David Lisei che ricordano le antiche tradizioni contadine, le splendide tele di Viera Danielli che omaggiano le olive con un richiamo anche al senso estetico, ed una interessantissima Mostra Pomologica, curata dall’agronoma Angela Canale, che in un solo colpo permetterà di conoscere 100 qualità di piante da nord a sud della nostra penisola”.

L’olio sarà protagonista stimolando i palati ed i cinque sensi domenica 29 aprile in una mattinata dedicata alla guida e all’assaggio di questo speciale prodotto, con gli interventi dell’assaggiatore professionale Cesare Batalocco e la dott.ssa Angela Canale, Capo Panel Assoprol Umbria. Una piccola parentesi, in apertura di giornata, sarà dedicata alle iniziative della Rete Musei Umbria Lazio con l’intervento di Umbro Passone, direttore del Museo Scuderia Traguardo di Amelia. La Rete, composta da sei musei dei comuni di Bagnoregio, Baschi, Montecchio, Lugnano in Teverina e Amelia, lavora in sinergia per promuovere le bellezze del territorio grazie al Biglietto Unico, un circuito promosso nel 2017 utile a scoprire, a prezzi ridotti, il Museo Piero Taruffi, Museo dell’Ovo Pinto, Museo dell’Olio di Montecchio, Museo Civico (sezione Archeologica e Grande Guerra) di Lugnano in Teverina, Museo Scuderia Traguardo e Palazzo Venturelli.

Le mostre saranno visitabili nei seguenti orari: sabato e domenica e festivi ore 10.00-12.30 / 16.00-19.00 per appuntamenti: tel. 340 8995074 – 331 1098798 per prenotazioni degustazione del 29 aprile: ovopinto@gmail.com – tel. 340 8995074 e 331 1098798

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi