My Shake: arriva dagli USA la app anti-terremoti

Si chiama My Shake l’app rivoluzionaria che trasformerà gli smartphone di chiunque la installerà – gratuitamente – in sismografi mobili e, in un futuro prossimo, in un sistema in grado di dare l’allarme di un terremoto più rapidamente e più efficacemente di quanto avviene finora.

A realizzare il progetto, scrive la Bbc, un gruppo di ricercatori californiani, abituati a convivere con l’incubo del ‘Big One’, un terremoto distruttivo come quello che devastò San Francisco nel 1906, legato ai movimenti della faglia di Sant’Andrea che attraverso il Golden State.

The Big One (“quello grosso”, come viene chiamato negli USA) è il nome giornalisticamente dato ad un possibile futuro terremoto che colpirebbe la California, come conseguenza dell’elevato accumulo di energia nella faglia di Sant’Andrea che attraversa lo Stato americano per circa 1300 km, trovandosi questa tra la placca nordamericana e la placca pacifica scorrenti in senso opposto, risultando tra i più potenti e distruttivi sismi mai verificatisi negli Stati Uniti, con una magnitudo stimata superiore al decimo grado Richter, mettendo in pericolo molte città tra cui San Francisco e Los Angeles.

Alcuni studi realizzati nel 2005 affermano che le probabilità che un evento simile accada entro 30 anni a partire dalla data dello studio sono rispettivamente il 67% per Los Angeles e il 63% per San Francisco, con una probabilità pari ad uno entro il 2035.

“My Shake” è in grado di avvertire scosse anche se dentro una borsa o in tasca. La app si basa su un sofisticato algoritmo (il nuovo ‘Verbo’ che ormai gestisce il pianeta) in grado di distinguere tra le vibrazioni umane (quelle del cellulare che rimbalza nella tasca dei pantaloni) e quelle invece innescate da un sisma. Impiega l’accelerometro installato ormai su tutti gli smartphone. Si è finora rivelato efficace per scosse di magnitudo 5 ad una distanza anche di 10 km. Nelle simulazioni ha centrato l’obiettivo, scoprire l’evento, nel 93% dei casi.

 

 

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi