Olanda e Francia: due ritratti di Rembrandt in comproprietà

rembrandt

Due ritratti di Rembrandt acquistati congiuntamente dalla Francia e dall’Olanda saranno esposti presto al Louvre. Agli inizi di marzo saranno visibili al museo di Parigi, dove però resteranno per breve tempo, perché dovranno raggiungere Amsterdam dove poi saranno restaurati.

Il ministro della Cultura francese, Fleur Pellerin, ha firmato con il collega olandese, Jet Bussemaker, un inedito accordo che vede, di fatto, la Francia e l’Olanda comproprietari di due quadri di Rembrandt, messi in vendita dalla famiglia Rothschild per 160 milioni di euro.

Grazie all’intesa tra le due nazioni, che prevede l’esposizione dei Rembrandt a rotazione tra il Louvre di Parigi e il Rijkmuseum di Amsterdam, è stata risolta in maniera amichevole la controversia sulle due opere del maestro del barocco olandese.

I due quadri – ritratti dei coniugi Maerten Soolmans e Oopjen Coppit risalenti al 1634 – erano di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild dal 1877.

Quando lo Stato olandese si è offerto di comprarli, il ministro francese della Cultura è intervenuto per mantenere le opere in Francia. Grazie ad una donazione di 80 milioni di euro della Banca di Francia, il governo di Parigi ha potuto fare un’offerta.

Alla fine si è giunti ad un accordo fra Francia e Olanda che hanno versato ciascuno 80 milioni, mantenendo così insieme i due ritratti che formano una coppia.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi